L’adeguamento della cassa di laminazione, lavori per 600mila euro

Nel piano triennale dei lavori pubblici 2024-2026, approvato dal consiglio comunale di Fucecchio, sono previsti due interventi per mitigare il rischio idraulico a Botteghe, dopo l'esondazione del Rio Vallebuia nel novembre scorso. Gli interventi mirano a ridurre il rischio di allagamenti nella zona.

L’adeguamento della cassa di laminazione, lavori per 600mila euro
L’adeguamento della cassa di laminazione, lavori per 600mila euro

Nel piano triennale dei lavori pubblici 2024-2026 adottato dalla giunta Spinelli e approvato nei giorni scorsi dal consiglio comunale, sono previsti, il prossimo anno, due importanti interventi per quanto riguarda la mitigazione del rischio idraulico e l’adeguamento della cassa di laminazione: operazioni 305mila e 285mila euro a Botteghe.L’esondazione del Rio Vallebuia a Botteghe di Fucecchio lo scorso 2 novembre ha infatti riaperto per gli abitanti del luogo una vecchia ferita. Garage e scantinati allagati di nuovo, come del resto avvenuto nella zona nelle vicinanze del di Fucecchio con decine e decine di famiglie che hanno dovuto fare i conti con acqua e fango. Due interventi – quelli previsti – quindi finalizzati a ridurre il rischio idraulico. Una criticità che in via Vallebuia è ben conosciuta. Ci fu in l’esondazione del 2014 che creò non pochi problemi e proprio in quella circostanza furono annunciate le opere che ora potrebbero concretizzarsi nel giro di alcuni mesi.