Una volante della polizia
Una volante della polizia

Empoli, 26 gennaio 2018 - Una nuova tappa di un percorso fatto di condivisione e sicurezza. Il controllo di vicinato a Empoli prosegue la sua ‘corsa’ e lo fa attraverso momenti di confronto indispensabili per pianificare la rete di cittadini-sentinella pronti a impegnarsi per monitorare il territorio. Senza sostituirsi alle forze dell’ordine, assolutamente, ma divenendo loro ‘complici’ nell’obiettivo di tenere d’occhio malintenzionati. Con questa filosofia, si è svolto il secondo incontro, in programma a gennaio, per ampliare le zone del territorio comunale di Empoli contraddistinte dai cartelli ‘Controllo di vicinato’, segnali inconfondibili che lì, in quella strada piuttosto che in quel quartiere, i cittadini sono in prima linea per dire no a intrusi e incivili. Dopo la riunione con la cittadinanza a Ponzano, avvenuta nei giorni scorsi, mercoledì 31 gennaio, è in programma quella al circolo Arci di Villanuova: si comincia alle 21.15.

Saranno presenti il sindaco Brenda Barnini e il comandante della polizia municipale dell’Unione dei Comuni, Annalisa Maritan. Parteciperanno anche, come di prassi, rappresentanti delle altre forze dell’ordine, vedi Arma dei carabinieri e polizia di Stato. Al centro dell’incontro ci sarà proprio il percorso che sta portando alcune zone di Empoli a essere oggetto di un controllo più attento da parte dei cittadini, che si riuniscono in gruppi di contatto e cercano di aiutare le forze dell’ordine a fare prevenzione di atti criminosi. Il tutto solo con l’aiuto delle loro segnalazioni, in quanto persone che vivono l’area, la conoscono e si conoscono. È questa la filosofia che sta alla base del controllo del vicinato, già partito in una zona fra Avane e Pagnana.

Nell'occasione, il primo cittadino farà il punto sui prossimi progetti che l’amministrazione comunale ha studiato per la frazione di Villanuova. Lì, sono partiti i lavori per la realizzazione di una delle opere pubbliche più attese degli ultimi anni, ovvero la strada di collegamento fra via Piovola e il polo tecnologico e lo svincolo Empoli Est della superstrada Fi-Pi-Li. Un’infrastruttura che migliorerà le condizioni di vivibilità e sicurezza dei residenti, deviando il traffico pesante e non solo che attualmente si concentra tutto sulla frazione. C’è poi il capitolo ‘posti auto’: entro l’estate partiranno i lavori per modificare e riorganizzare il parcheggio all’altezza del parco pubblico su via Piovola. Siamo in pieno centro abitato.