Terremoto, le verifiche dei vigili del fuoco (Germogli)
Terremoto, le verifiche dei vigili del fuoco (Germogli)

Firenze, 25 ottobre 2016 - Due scosse di terremoto sono state registrate in serata con epicentro nei pressi di Castelfiorentino (a una trentina di chilometri a Sud-Ovest di Firenze). La più forte è stata registrata di magnitudo 3,9 della scala Richter, con una profondità di 9 chilometri.

Terremoto in Toscana 3,9 con epicentro a Castelfiorentino

Non risultano esserci feriti né danni alle cose. L'epicentro del sisma delle 18.53 è stato registrato in località Pesciola a Castelfiorentino. Un'altra scossa più lieve era stata avvertita dai sismografi a 11 chilometri di profondità due minuti prima, di magnitudo 2.2

La scossa è stata avvertita distintamente a Firenze (anche nel centro cittadino) a Empoli, nel Chianti e in tutta la Toscana. Infatti, segnalazioni arrivano anche da Livorno, Prato, Lucca, Pisa, Pistoia, Massa, Carrara, Pistoia, Viareggio, Pontedera e Volterra, mentre i centralini dei vigili del fuoco sono presi d'assalto. Tanta paura soprattutto per chi si trovava ai piani alti. A scopo precauzionale e per tranquillizzare la popolazione la sala operativa del comando di Firenze dei Vigili del fuoco ha inviato a San Casciano, zona da cui sono pervenute la maggior parte delle telefonate per richiesta di informazioni, un'Unità di comando locale con funzioni di coordinamento e due squadre operative. Una squadra è stata inviata a Montespertoli, alla scuola Machiavelli dove è stata segnalato odore di gas.

Anziani evacuati a Castelfiorentino, a scopo precauzionale, da una Rsa: 

Castelfiorentino, anziani evacuati (foto Gianni Nucci)

«Stiamo effettuando i sopralluoghi negli edifici pubblici con la Protezione Civile e gli uffici comunali. Capisco un po' di paura; cerchiamo di mantenere la calma, per il momento non abbiamo notizie negative da alcun punto del nostro territorio», ha scritto su Facebook Alessio Falorni, sindaco di Castelfiorentino e consigliere delegato della Città Metropolitana di Firenze. «Resto qui a vostra disposizione per comunicazioni - ha aggiunto -, anche se al momento sto girando sul territorio; cerco di tenervi informati sulle evoluzioni, come sempre». Squadre di vigili del fuoco sono state inviate a scopo precauzionale anche a San Casciano Val di Pesa, da dove sono giunte tante telefonate - la maggioranza per segnalare le scosse. Non sono stati segnalati danni e non è stato richiesto alcun intervento.

TAM TAM SUI SOCIAL - «Piatti e bicchieri della vetrina hanno cantato. Lampadari fermi. Forse era sussultorio. Non ho avuto il tempo di avere paura». È uno dei tanti messaggi postati su Facebook e su Twitter subito dopo la scossa di terremoto. Come spesso accade sono proprio i social network quelli dove le persone postano anche 'la paura', sentimento comune in questi casi. «È stata una bella botta», scrive Annalisa mentre non sono pochi i fiorentini che dicono di aver avvertito un terremoto «per la prima volta». Molti gli amici che da altre città, magari dopo le prime notizie diffuse dai media, usano fb per chiedere agli amici se «va tutto bene?» o se ci sono stati danni