Francesco Scervino
Francesco Scervino

Piombino (Livorno), 24 luglio 2020 - Dramma per Toni Scervino, fondatore con Ermanno Daelli della famosa casa di moda Ermanno Scervino. Il padre di Toni, Francesco, è morto ieri mattina per uno shock anafilattico. A niente, purtroppo, sono serviti i soccorsi.

Francesco Scervino, 85 anni, è stato punto da alcune vespe. Il padre di Toni si trovava nell’agriturismo Baratti di cui è titolare. Sembrava una mattinata tranquilla nel piccolo angolo di paradiso sopra il Golfo di Baratti, dove ormai da anni si era ritirato l’imprenditore Francesco Scervino, conosciuto da tutti come Franco. All’improvviso, verso le 8,20, la tragedia. Mentre si trovava nel giardino dell’agriturismo l’uomo è stato punto da alcune vespe che nei momenti più caldi dell’estate possono diventare molto aggressive perché preparano i nidi per deporre le uova e attaccano chi si avvicina.

Purtroppo i nidi spesso sono nascosti nella vegetazione o nei sottotetti ed è difficile vederli e quindi stare a distanza. Vano è stato il tentativo di fermare la reazione allergica con il cortisone: il cuore dell’anziano non ha retto. Immediati i soccorsi ma quando i sanitari della Misericordia di Piombino, con il medico del 118, sono giunti in località Piovanello, sopra una collina che guarda la stazione di Populonia da una parte e il Golfo di Baratti dall’altra, non hanno potuto che constatarne il decesso.

Shock anafilattico. Un dramma che si è consumato in pochi minuti davanti alla governante della struttura che ha chiamato i soccorsi, e agli ospiti dell’agriturismo. Un silenzio irreale ieri mattina nell’agriturismo poche ore dopo la tragedia. Un contrasto con il canto assordante delle cicale. Un agriturismo apprezzato da molti di cui Franco, gentile, pacato, disponibile, era per tutti il deus ex machina di questo che viene considerato un paradiso a due passi dal mare. Il figlio Toni, appena avvertito della terribile notizia, si è precipitato a Baratti per un ultimo abbraccio al padre.

«E’ molto affranto – hanno spiegato i collaboratori dell’agriturismo – una grave perdita, si scusa con tutti, ma preferisce non rilasciare dichiarazioni». Nel 2000, Ermanno Daelli e Toni Scervino hanno fondato la Maison di moda Ermanno Scervino. Dopo aver vissuto a New York e conosciuto Andy Warhol, Ermanno Daelli decise di lanciare il proprio brand insieme a Toni. La linea Ermanno Scervino donna debutta sulle passerelle di Settimana della Moda di Milano nel 2003 con l’AI 2003/04. Nel 2002 nasce la collezione uomo e debutta in passerella come ospite d’onore a Pitti Immagine nel 2005 e nel 2008 a Milano Moda Uomo con la collezione 2009. Nel 2004 nasce anche la collezione Ermanno Scervino Junior. Tanti successi, ma oggi un momento difficile, come lo è per tutti la perdita di un genitore.