Sanità
Sanità

Firenze, 8 luglio 2020 - Le aziende e gli enti del sistema sanitario regionale dovranno procedere subito al potenziamento delle attività dei propri call center e dei punti di prenotazione, in modo tale da raggiungere, entro il il prossimo 15 luglio l'abbattimento delle liste di attesa. Lo stabilisce un'apposita delibera, approvata nell'ultima seduta di giunta, su proposta del presidente Enrico Rossi e dell'assessore al diritto alla salute, Stefania Saccardi.

L'obiettivo è quello di raggiungere gli indici di catchment registrati nel periodo pre-Covid (rapporto fra prenotato e prescritto), così come prevede il piano regionale di gestione dei tempi di attesa, nel rispetto degli indirizzi nazionali.

L' Estar, l'Ente per il supporto tecnico amministrativo regionale, dovrà avviare, peraltro, tutte le necessarie procedure per l'eventuale acquisizione temporanea di personale da impiegare nei call center aziendali e nei punti di prenotazione, sulla base dei fabbisogni dichiarati dalle aziende e dagli enti stessi del sistema sanitario, perche' si raggiunga in tempi celeri - e si mantenga - l'equilibrio fra domanda e prenotazione.