La maturità 2021 inizia il 16 giugno: in Emilia Romagna gli studenti non saranno vaccinati
La maturità 2021 inizia il 16 giugno: in Emilia Romagna gli studenti non saranno vaccinati

Roma, 16 giugno 2021 - E’ l’adrenalinica ‘Zitti e buoni’ dei Maneskin la canzone maggiormente nella testa e nel cuore dei maturandi 2021. Da un sondaggio effettuato da Skuola.net a cui hanno partecipato mille studenti alle prese, da oggi 16 giugno, con l’esame di Stato, emerge che è la musica della band trionfatrice ad Eurovision la colonna sonora delle giornate che precedono il maxi colloquio finale. Al secondo posto troviamo invece Sangiovanni, recente idolo dei teenagers, e ‘Higher Power’ dei Coldplay. Ma senza rivali si conferma l’evocativa ‘Notte prima degli esami’ di Antonello Venditti, che non può mai mancare per 4 studenti su 10. Solo il 15% ritiene questo brano “ormai superato”. Il 44% dei maturandi ascolta musica per rilassarsi, ma non manca neppure chi (il18%) è solito sentirla per concentrarsi durante lo studio.

I numeri dell’esame

Ad oggi, al netto degli scrutini, sono iscritti agli esami 540.024 candidati, di cui 522.161 interni e 17.863 esterni. Nello specifico, 96.908 sono i ragazzi dei professionali, 169.354 dei tecnici e 255.899 dei liceo. Le commissioni sono presiedute da un presidente esterno all’istituzione scolastica e sono composte da sei commissari interni. In particolare, le commissioni sparse per tutto il territorio saranno 13.349, per un totale di 26.547 classi coinvolte. 

Anche quest’anno, ricordiamolo, a causa dell’emergenza legata alla pandemia il Miur ha deciso di rimodulare l’impianto dell’esame. Per la seconda volta consecutiva, niente scritti ma solo un colloquio finale articolato in vari momenti, a partire dall’esposizione di un elaborato riguardante le materie di indirizzo. L’orale si tiene in presenza, dura circa un’ora ed è suddiviso in quattro fasi. Non potranno essere svolti più di 5 colloqui per ogni giornata. L'ordine di convocazione sarà secondo la lettera alfabetica, stabilita in base al sorteggio dalle singole commissioni. Dopo aver discusso il proprio elaborato scritto, lo studente passerà poi all’italiano, che verterà sulla riflessione intorno ad un testo di lingua o letteratura. Nella terza fase, invece, spazio all’analisi di un testo, di un documento, di un problema o di un progetto, a scelta della commissione, su varie materie. Il colloquio terminerà poi con l'esposizione dell'esperienza svolta nei percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento.

Il Curriculum

Novità del 2021 è il "Curriculum dello studente", un documento che oltre al percorso scolastico presenta le attività effettuate in altri ambiti, anche extrascolastici, come sport, musica, volontariato e attività culturali. La commissione terrà conto del curriculum durante il colloquio ma non avrà incidenza sulla votazione finale.

Il voto finale

La valutazione finale è espressa in centesimi ed è possibile ottenere la lode. Il credito scolastico viene attribuito fino a un massimo di 60 punti, di cui fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Il colloquio può assegnare fino a 40 punti.

Regole Covid

Il protocollo di sicurezza per lo svolgimento degli esami in presenza segue le misure adottate già nel 2020: si prevedono 2 metri di distanza fra candidato e commissione, un solo accompagnatore per ogni studente, l'utilizzo di una mascherina chirurgica. In caso di quarantene (anche dei commissari) o lungodegenze è ammesso l'esame in videoconferenza: anche lo studente positivo al Covid potrà chiedere di svolgerlo in via telematica, eventualmente chiedendone lo spostamento (l’eventuale assenza per positività al Covid, come per ogni altra malattia, deve essere certificata).

Esami di terza media

Gli esami per i più piccini sono già iniziati. Se un anno fa gli studenti hanno svolto il colloquio via computer, stavolta per fortuna possono affrontare l’orale, unica prova prevista, in presenza. I ragazzini presetano un elaborato che può essere anche in forma di presentazione multimediale. Per quanto riguarda il protocollo di sicurezza, gli studenti devono indossare la mascherine chirurgiche, la distanza tra commissari e studenti non deve essere inferiore a due metri e può entrare un solo accompagnatore. Ogni istituto ha predisposto le convocazioni in modo scaglionato così da evitare assembramenti.