Sanità, 38 milioni di euro per gli ospedali toscani. Ecco la mappa dei lavori

Interventi di edilizia sanitaria per l’efficientamento energetico nelle strutture di Careggi, Santa Maria Annunziata, San Donato (Arezzo), Volterra e Castelnuovo Garfagnana

Fondi per l'efficientamento energetico degli ospedali toscani
Fondi per l'efficientamento energetico degli ospedali toscani

Firenze, 30 dicembre 2023 – Importanti lavori negli ospedali toscani. Nuovi spazi per le cure, innovazione, interventi di edilizia sanitaria, sostenibilità ambientale ed efficientamento energetico. Questi i principali obiettivi per i quali verranno investiti gli oltre 38 milioni di euro di risorse del fondo statale assegnate alla Regione Toscana per il finanziamento previsto da una legge nazionale del 2019.

Gli interventi a Firenze

Dopo l'approvazione della delibera da parte della Giunta regionale, proposta dell'assessore toscano al diritto alla salute Simone Bezzini, sono ora a disposizione per la realizzazione di sei interventi: cinque di efficientamento energetico e uno di edilizia sanitaria. Lo rende noto la Regione Toscana. In particolare a Careggi si procederà “alla ristrutturazione e all'adeguamento complessivo e antisismico del padiglione 4 - oculistica (costo dell'opera 14,2 milioni di euro) per la realizzazione del nuovo polo oncologico, un intervento strategico per l'ospedale fiorentino. Tutti i servizi per la cura e la presa in carico dei pazienti saranno concentrati in un'unica sede, facilmente accessibile con ingresso e posti auto dedicati. La riorganizzazione consentirà anche di ampliare il padiglione San Luca alla chirurgia e medicina specialistica. A questo si affiancheranno interventi di efficientamento energetico che interesseranno il campus, dove saranno istallati impianti solari fotovoltaici e sistemi di climatizzazione intelligenti oltre a procedere alla riqualificazione degli impianti di alcune delle principali strutture (per una spesa di 7,2 milioni di euro)”.

All'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri sarà effettuata “la riqualificazione energetica dell'edificio attraverso un intervento che completerà l'opera di sostituzione dei serramenti (oltre 14milioni di euro)”: consentiranno “di incidere significativamente sul contenimento dei consumi aumentando il comfort interno termico ed acustico”.

Arezzo

Un nuovo impianto fotovoltaico con una potenza di 503,07 kWp sarà istallato anche all'ospedale San Donato di Arezzo, nella palazzina dei servizi (oltre 1 milione di euro la spesa).

Volterra e Castelnuovo Garfagnana

Negli ospedali di Volterra e di Castelnuovo Garfagnana, invece, si procederà alla sostituzione degli infissi con porte e finestre di ultima generazione a basso coefficienti di trasmissione che consentiranno di risparmiare sui costi di riscaldamento e aria condizionata: l'intervento costerà 1 milione e 800 mila euro circa.

"Gli ospedali, per loro natura, sono tra gli edifici più energivori - commentano il presidente della Toscana Eugenio Giani e l'assessore Bezzini - e con l'aumento del prezzo dell'energia questo ha avuto effetti importanti sulla gestione dei costi delle strutture che, per un sistema a forte impronta pubblico come quello toscano, ricadono direttamente sui conti della Regione”.

“Queste risorse ci permetteranno di realizzare degli interventi utili a raggiungere l'importante obiettivo di tenere insieme efficienza energetica e contenimento dei consumi nelle strutture sanitarie" concludono.

"Mai come in questa fase - aggiunge l'assessore Bezzini - il tema del contenimento dei costi dell'energia è stato cosi rilevante per la sostenibilità dei sistemi sanitari, che non passa solo per innovazione dei modelli di gestione ma anche per interventi infrastrutturali come quelli che verranno realizzati grazie ai 38 milioni di euro a disposizione”.