Firenze Rocks
Firenze Rocks

FIRENZE, 29 Aprile 2021 -  Rimandato anche quest’anno il festival musicale Firenze Rocks, che tornerà alla Visarno Arena nel 2022 dal 16 al 19 giugno con ospiti d’onore i Green Day e i Red Hot Chili Peppers. "Mai avremmo pensato di dover rimandare il nostro appuntamento non una, ma due volte – si legge in una nota degli organizzatori –. La sicurezza di tutti però rimane l’assoluta priorità e desideriamo garantire la migliore esperienza di festival possibile quando la situazione ci permetterà di riunirci ancora".
L’andamento dell’emergenza sanitaria legata al Covid19 non permette ancora lo svolgimento di concerti ad alta capienza come quelli del festival al Visarno, ssempre intorno alle cinquantamila persone. Le Nozze di Figaro, che organizzano la rassegba insieme a Live Nation, stanno comunque lavorando a una serie di eventi al Visarno non targati Firenze Rocks e con la capienza massima di mille spettatori, quella consentita dai nuovi protocolli del governo per i luoghi di spettacolo all’aperto.
I Green Day si esibiranno comuque il 16 giugno 2022. Confermata nella stessa giornata anche la presenza dei Weezer, band alternative rock statunitense. "Daremo presto informazioni – è stato spiegato – sulla data dei Red Hot Chili Peppers, oltre ai nuovi annunci che andranno a completare la lineup del festival 2022".


Fuori dal cartellone di Firenze Rocks resta come noto l’attesissimo concerto di Vasco Rossi perché le date del nuovo tour del rocker di Zocca non coincideranno con quelle previste per il festival. "La data è stata riprogrammata nel 2022 fuori dal festival (ma sempre nella location della Visarno Arena) – specificano nella nota gli organizzatori – e i biglietti che sono stati precedentemente acquistati resteranno comunque validi. I possessori dell’abbonamento a tre o a quattro giorni, sia dell’edizione 2020 che 2021, potranno chiedere il rimborso entro il 27 maggio prossimo".
«Le richieste di rimborso – proseguono gli organizzatori illustrando le linee guida – dovranno essere inoltrate al sistema di biglietteria presso il quale si è effettuato l’acquisto (Ticketone, Ticketmaster o Vivaticket), seguendo le modalità riportate sui rispettivi siti internet".
«Approfittiamo per ringraziare tutti dell’incredibile supporto e fiducia che ci avete dimostrato: i nostri partner, gli artisti e soprattutto voi tutti – conclude il comunicato di Live Nation Italia –. Stiamo già lavorando per garantirvi tutte le novità su cui avevamo iniziato a lavorare per l’edizione 2020, ma anche tanto altro che vi sveleremo prossimamente".