Firenze, 4 aprile 2021 - Sono 1626 i nuovi casi di coronavirus in Toscana domenica 4 aprile, giorno di Pasqua. Si contano anche 26 morti. Non calano i ricoveri, anzi c'è un ulteriore piccolo rialzo che porta a 1888 il totale dei pazienti covid nelle strutture ospedaliere toscane. Ancora alto il tasso di positivi sui tamponi, è al 18.6%. Ci sono comunque anche molti guariti nelle ultime 24 ore: sono 1081 le persone uscite dall'incubo del contagio. Questi alcuni dei numeri del bollettino toscano. 

In Toscana vaccinazioni a ritmi serrati

Lavoro senza sosta negli hub vaccinali QUI L'ARTICOLO

 

Pasqua, la macchina sanitaria a pieno regime

Intanto non si fermano le vaccinazioni e non si ferma la macchina di contrasto al contagio da coronavirus, neanche a Pasqua: gli ospedali sono a pieno regime e in sofferenza, dovendo sopportare un carico di oltre 1800 pazienti malati di covid. Una situazione che vede in campo la professionalità di medici, infermieri e personale sanitario in genere, che sta cercando di far fronte a una situazione che nelle strutture sanitarie resta molto pesante. Nella giornata del 3 aprile, Sabato Santo, i contagi erano stati 1473. In leggera flessione rispetto al giorno prima ma comunque sempre molto alti. Dal 2 marzo in poi la Toscana ha dovuto far fronte a un numero di contagi giornalieri sempre superiore alle mille unità.

Il bollettino di domenica 4 aprile 

Il bollettino di sabato 3 aprile

Vaccini, 730mila dosi somministrate in Toscana

«Un pensiero grande a tuti i vaccinatori», al lavoro anche oggi e domani in Toscana dove si è arrivati a «730.000 dosi somministrate, ma dobbiamo incrementare ancora di più». Così stamani il presidente della Toscana Eugenio Giani ai microfoni di Toscana Tv durante la diretta da piazza del Duomo per lo Scoppio del Carro e la messa in Cattedrale. Facendo gli auguri di Pasqua il governatore ha nuovamente sottolineato la necessità di affrontare queste festività con «una responsabilità superiore» per superare il nuovo il picco dei contagi. Giani ha anche spiegato che stasera sarà con i vaccinatori all'hub del Mandela forum a Firenze.

Pasqua di chiusure in Toscana

Per contrastare il contagio la Toscana chiude tutto o quasi a Pasqua e Pasquetta, giorni che predispongono a pranzi e assembramenti e per i quali le forze di polizia hanno istituito una vasta rete di controllo. In questo modo si cercherà di far rispettare al massimo la zona rossa, istituita in tutta Italia fino alla mezzanotte tra lunedì e martedì.