Coronavirus, due operatori sanitari
Coronavirus, due operatori sanitari

Firenze, 31 marzo 2020 - A livello generale il contagio in Toscana è più o meno stabile, anche se nessuno abbassa assolutamente la guardia. Ma intanto la vera emergenza si concentra nelle residenze sanitarie assistite, ovvero negli ospizi che anche in Toscana assistono migliaia di anziani.

La situazione dei contagi in queste strutture in Toscana comincia a suscitare allarme, dopo i diversi casi che si sono verificati in provincia di Arezzo ma non solo. E partono dunque gli screening di massa. Nelle residenze toscane scattano subito gli esami a tutti gli ospiti e alle persone che in quelle residenze lavorano. Lo screening di massa è oggetto di una specifica ordinanza che verrà firmata dal presidente della Regione Enrico Rossi. 

Se gli esami diagnostici rivelaranno la presenza del virus, ospiti e dipendenti delle strutture contagiati verranno separati dai negativi e posti in isolamento, se possibile all'interno della stessa struttura, altrimenti in altra residenza sanitaria idonea alla quarantena. Una nuova battaglia dunque nella guerra contro il virus, battaglia che ora si svolge appunto nelle rsa.