Il presidente della Toscana, Enrico Rossi, durante il messaggio su Fb
Il presidente della Toscana, Enrico Rossi, durante il messaggio su Fb

Firenze, 23 marzo 2020 - «Ogni sera deve esserci il monitoraggio dei tamponi che vengono eseguiti, tanto in ospedale quanto sul territorio». Lo ha affermato Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, parlando dell'emergenza Coronavirus in un videomessaggio su Fb, e sottolineando che l'obiettivo «è di arrivare ad effettuare almeno 40mila tamponi che servono a dare le risposte necessarie alla sanità, prima di tutto quella ospedaliera, e quella territoriale».

Rossi ha spiegato che «ogni sera verrà fatto il punto per le tre aree vaste cercando di capire quanti sono i ricoveri, i ricoveri in terapia intensiva, e quanti tamponi vengono eseguiti», dicendo che gli sono giunte segnalazioni di «problemi per quanto riguarda l'esecuzione di tamponi, mi riferisco in particolare ai tamponi a domicilio, e lamentele anche da parte dei medici di famiglia». Inoltre da domani, ha aggiunto il governatore, «cominciamo a dare le gambe all'idea di fare uno screening su tutti quanti ne hanno bisogno, secondo un ordine di priorità», partendo dunque da «25mila sanitari che saranno sottoposti allo screening sierologico, che consentirà di avere una prima individuazione di positività» da riconfermare con il tampone.