Quotidiano Nazionale logo
27 mar 2020

Coronavirus. A Firenze nasce il primo assistente virtuale che aggiorna sull'emergenza

Si chiama 'Desi' e la start up innovativa fiorentina la offre gratuitamente a tutte le amministrazioni d’Italia

Desi
Desi

 

Firenze, 27 marzo 2020 – Si chiama ‘Desi’ il primo assistente virtuale dotato di intelligenza artificiale che offre a tutti gli utenti informazioni in tempo reale sull’emergenza sanitaria Covid-19 e i comportamenti da seguire in ottemperanza del decreto ministeriale #IoRestoaCasa. A realizzarlo è stata Kinoa, start up tecnologica fiorentina.

 

Desi è uno strumento a disposizione dei cittadini per avere informazioni veloci e verificate in maniera rapida. È anche uno strumento che permette alle pubbliche amministrazioni di comunicare in maniera innovativa e interattiva solo le informazioni corrette, arginando fake news, allarmismi e fughe di notizie. Desi risponde a dubbi su misure e comportamenti da attuare alla luce delle disposizioni governative in materia,  risponde inoltre a perplessità e domande sulle azioni da compiere per difendere la salute propria e altrui, e può essere anche ottimizzato in modo da rispondere a esigenze specifiche di una comunità territoriale. Può essere attivato gratuitamente per gli enti pubblici che ne facciano richiesta e che vogliano implementarlo sul proprio sito web (info su kinoa.tech/coronavirus, con l’attivazione che si può richiedere a  emergenza-coronavirus@kinoa.tech.  “Sono convinto che l'Intelligenza Artificiale possa rivelarsi una tecnologia di grande supporto in questo preciso momento storico e il chatbot di Kinoa ne è un buon esempio. – commenta Piero Poccianti, presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA) – L'auspicio è che vengano sviluppati altri strumenti e proposte in questa direzione perché oggi più che mai è fondamentale mettere a disposizione strumenti gratuiti o a basso costo per comunicare, analizzare i dati e aiutare le persone, il personale sanitario e i decisori politici. Collaborazione ed inventiva sono infatti gli elementi chiave dell’unica strategia vincente per superare le difficoltà”. Desi non vuole fornire un supporto di tipo psicologico né sostituirsi in alcun modo all’interazione umana, è per questo che le amministrazioni che lo richiedono possono inserire i riferimenti dei centralini attivati dai vari distaccamenti locali per dare supporto ai cittadini.Anche Cittadinanzattiva sta cercando di dare il proprio contributo in termini di informazioni validate e chiare ai cittadini anche attraverso uno spazio web sul nostro sito e i diversi strumenti social", ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, "la possibilità di offrire risposte anche attraverso un assistente intelligente è sicuramente una opportunità per andare incontro ai tanti dubbi che  i cittadini ci stanno ponendo in queste ore e abbiamo accolto da subito la possibilità che ci ha offerto Kinoa con questa sua idea”. “Riguardo a Desi – spiega Lapo Cecconi, fondatore di Kinoa – ad oggi siamo ad oltre 250 documenti ufficiali emanati fra Protezione Civile e Ministero della Salute e Presidente del Consiglio”.


Maurizio Costanzo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?