Arezzo, 18 ottobre 2021 - C'è anche un manifestante di Arezzo adesso tra gli arrestati per l'assalto alla sede nazionale della Cgil a Roma, avvenuto nel pomeriggio di sabato 9 ottobre durante le manifestazioni dei no green pass nella Capitale. L'uomo, dopo un esame dei video, è stato ritenuto tra i responsabili del raid.

Avrebbe avuto parte attiva nei momenti in cui il gruppo è entrato all'interno della sede del sindacato del segretario Landini distruggendo arredi e computer. Una vicenda che ha portato a notevoli polemiche politiche e un'inchiesta, per la quale è già in carcere, tra gli altri, anche il leader di Forza Nuova Roberto Fiore, che secondo le accuse degli inquirenti istigò i manifestanti a entrare all'interno della sede. Sei in tutto furono gli arresti nei giorni scorsi. Adesso appunto altre due custodie cautelare. Oltre a quello di Arezzo, c'è un manifestante arrestato anche a Palermo. 

Le accuse per i due sono di resistenza pluriaggravata e devastazione aggravata.