Pattuglia dei Carabinieri
Pattuglia dei Carabinieri

Poggibonsi (Siena) 21 gennaio 2020 - Aveva destato scalpore e indignazione la drammatica vicenda che era costata la vita a un’anziana signora di 80 anni di Poggibonsi. L’anziana, dopo essere stata scippata, era caduta, e proprio a seguito delle fratture riportate, era poi morta. Ma i Carabinieri di Poggibonsi, dopo un lungo e meticoloso lavoro d’indagine, sono riusciti a risalire alla presunta autrice del reato, e l’hanno arrestata.

Tutto è avvenuto a Poggibonsi il 19 settembre del 2018. A oltre un anno fa risale il grave fatto per il quale i Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi poche ore fa hanno arrestato una donna di 27 anni autrice di un furto con strappo, uno scippo,  ai danni di un’anziana signora. Quella mattina  V.O. di circa ottant’anni di Poggibonsi,  si era recata allo sportello bancomat del suo istituto di credito nel centro della cittadina Valdelsana,  proprio nelle immediate vicinanze della sua abitazione in piazza Gerini. Ma una volta effettuato il prelievo, mentre si stava incamminando lungo la strada, è stata avvicinata da una giovane donna C.M.R. cittadina italiana di 27 anni, che correndole dietro, le ha afferrato la borsa contenente i suoi averi e la somma di denaro appena prelevata.  

Strappandogliela dal braccio, l’anziana signora è caduta rovinosamente a terra. L’autrice dello scippo invece, si è messa a correre, nonostante le richieste d’aiuto da parte dell’anziana signora, che a causa della caduta si era fratturata e chiedeva aiuto. E non si è neppure voltata, facendo perdere le proprie tracce, senza prestare il minimo soccorso. L’anziana vittima, che nella caduta si era rotta  l’omero, dopo circa un mese d’ospedale sarebbe poi deceduta. Una vicenda su cui però i Carabinieri di Poggibonsi non hanno mai smesso di indagare. E così – si legge in una nota diramata dal Maggiore Sergio Turini - dopo mesi di indagini anche di natura tecnica, dopo aver visionato tutte le immagini delle telecamere presenti sul luogo del reato, ascoltando testimonianze e verificando attraverso accertamenti bancari tutti i prelievi effettuati presso lo sportello bancomat in questione, alcune settimane fa sono riusciti ad individuare la presunta autrice dello scippo, richiedendone all’autorità giudiziaria di Siena la custodia cautelare, misura concessa in data odierna dal Gip del tribunale senese, la dottoressa Malavasi.  I militari  hanno eseguito oggi  l’arresto nei confronti di C.M.R giovane donna e mamma residente a Certaldo, che dovrà rispondere di quanto commesso oltre un anno fa ai danni della malcapitata signora. E i familiari della vittima, informati dai Carabinieri dell’epilogo dell’indagine, con l’arresto della responsabile, hanno ringraziato l’autorità giudiziaria e l’Arma per la costanza con la quale hanno portato avanti l'indagine per oltre un anno.

Maurizio Costanzo