Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 mag 2022

22 maggio 1939, la firma del Patto d’Acciaio

 Un’alleanza unica nel suo genere, sia difensiva che offensiva, stretta tra l’Italia e la Germania 

21 mag 2022
Alleanza tra l'Italia e la Germania, 1939
Alleanza tra l'Italia e la Germania, 1939
Alleanza tra l'Italia e la Germania, 1939
Alleanza tra l'Italia e la Germania, 1939

Firenze, 22 maggio 2022 – Era il 22 maggio del 1939 quando, tra l’Italia e la Germania, venne stipulato il Patto d’Acciaio. Un’alleanza unica nel suo genere, che di fatto legava i due Paesi nell’intervento in operazioni belliche sia difensive che offensive.

Venne firmato a Berlino, nella Cancelleria del Reich, dai Ministri degli Esteri dei rispettivi Paesi: Galeazzo Ciano e Joachim von Ribbentrop. Tra il 1935 e il 1939 la pace e l’equilibrio internazionale faticosamente costruiti dopo il primo conflitto mondiale, cominciarono a sgretolarsi pericolosamente portando l’Europa e il mondo intero verso il baratro di una nuova, più spaventosa, guerra mondiale. Alla cui origine contribuirono diverse questioni, tra cui la crisi economica e sociale degli anni ’30, le questioni lasciate aperte dai trattati di Versailles ma soprattutto la politica sempre più aggressiva e militarista del nazismo e del fascismo. Dopo l’ascesa al potere di Hitler nel 1933, la Germania e l’Italia si allearono prima con la proclamazione dell’Asse Roma-Berlino del 1936, e poi con la firma del cosiddetto “patto d’acciaio”.

Contemporaneamente sia l’Italia che la Germania attuarono una politica estera sempre più aggressiva che mirava a scardinare gli equilibri internazionali della pace di Versailles, giudicati ingiusti e punitivi dalle due nazioni. L’espansionismo della Germania era motivato da Hitler con l’esigenza di conquistare quello ‘spazio vitale’ necessario alla nazione tedesca per realizzare un nuovo e più potente Reich. Le tensioni provocate da questi problemi economici e politici produssero i primi effetti nella prima metà degli anni trenta, quando il Giappone procedette alla conquista della Manciuria nel 1931 l’Italia occupò l’Etiopia nel 1935-36. Negli stessi anni in Europa scoppiò la guerra civile spagnola, provocata da problemi politici e sociali interni alla Spagna, ma che diventò una vera e propria prova generale della seconda guerra mondiale.

Nasce oggi

Arthur Conan Doyle nato il 22 maggio 1859 a Edinburgo. Ha inventato il genere del giallo deduttivo grazie al ciclo di storie legato al popolarissimo investigatore Sherlock Holmes. Ha scritto: “Dicono che il genio consiste in un’illimitata capacità di aver cura dei dettagli”.

 

Maurizio Costanzo

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?