Torna l’Arezzo Youth Music Festival

Il festival diretto dal giovane musicista Giovanni Andrea Zanon, è riuscito nel tempo a portare ad Arezzo straordinari musicisti “under35” e a promuovere la musica classica nelle scuole

zanon

zanon

Arezzo, 30 settembre 2023 – Torna l’Arezzo Youth Music Festival, giunto alla sua quarta edizione, ancora una volta nella splendida cornice del Teatro Petrarca di Arezzo con quattro imperdibili date: 30 settembre,8,14 e 22 ottobre. Un appuntamento che nel tempo ha coltivato pubblico e seguito grazie all’altissimo livello degli artisti coinvolti, al suo respiro internazionale, e soprattutto, alla sua vocazione di rimettere la musica classica al centro.

Lo Youth Festival, diretto dal giovane musicista Giovanni Andrea Zanon, è riuscito nel tempo a portare ad Arezzo straordinari musicisti “under35” e a promuovere la musica classica nelle scuole grazie alla collaborazione instaurata con alcuni plessi scolastici della città da una intuizione di Giovanni Zanon e di Marjorie Layden, presidente di WEL Foundation.

“L’Arezzo Youth Music Festival sta per avere inizio, e anche in questa sua quarta edizione proporrà un programma di qualità ed esecuzioni d’eccellenza grazie al talento dei giovani musicisti che insieme a Giovanni Andrea Zanon saranno protagonisti sul palco del teatro Petrarca. Una scelta lungimirante, quella di far raccontare la musica classica ai ragazzi dai loro coetanei, capace di suscitare interesse e curiosità, come prova il successo crescente di un evento divenuto appuntamento fisso della stagione concertistica accolto con sempre maggiore entusiasmo”, commenta il sindaco e presidente della fondazione Guido d’Arezzo Alessandro Ghinelli.

“Sono particolarmente felice ed entusiasta di presentare la nuova edizione dell’Arezzo Youth Music Festival – dichiara il direttore artistico Giovanni Andrea Zanon- che per il quarto anno consecutivo porterà ad Arezzo alcuni tra i migliori artisti under 35 del panorama internazionale. Questo progetto è sempre stato uno dei punti cardine della nostra programmazione musicale, e si sta facendo apprezzare sempre di più anche a livello internazionale per l’alto livello artistico e per il suo scopo principale, che rimane quello di avvicinare i giovani al mondo della musica classica. In questi anni abbiamo incontrato e coinvolto centinaia di giovani, che hanno iniziato a scoprire alcuni capolavori della storia della musica proprio grazie allo Youth festival, e che hanno spesso riempito il Teatro Petrarca con curiosità, interesse e attenzione.Sono sicuro che il nostro pubblico apprezzerà molto la nuova edizione, ancora una volta piena di musicisti e programmi meravigliosi".

L’Arezzo Youth Music Festival è realizzato dalla Fondazione Guido d’Arezzo e dal Comune di Arezzo.

PROGRAMMA

30 settembre ore 19 – Teatro Petrarca

Il soprano Claudia Pavone, Giovanni Andrea Zanon al violino, Erica Piccotti al violoncello e Martina Consonni al pianoforte

Musiche

Alfredo Casella: Sonata da Giovan Battista Sammartini

Maurice Ravel “Tzigane” Op. 76

Igor Stravinskij“Suite Italienne” No. 1

Franz Liszt“Tre Sonetti del Petrarca”, S 270 Robert Schumann“Du bist wie eine Blume”, Op. 25 No. 24

Franz Schubert“Du bist die Ruh”, Op. 59 No. 3, D. 776

Gioacchino Rossini“Beltà crudele”

Vincenzo Bellini“La ricordanza”

Reynaldo Hahn“L’Heure exquise”

8 ottobre ore 19 – Teatro Petrarca

Filippo Gorini al pianoforte e Giovanni Andrea Zanon al violino

Musiche

Ludwig van Beethoven Sonata per pianoforte No. 30, Op. 109

Ludwig van Beethoven Sonata per pianoforte No. 31, Op. 110

Johannes Brahms Sonata per violino e pianoforte No. 3, Op. 108

14 ottobre ore 19 – Teatro Petrarca

Orchestra Giovanile di Arezzo diretta dal Maestro Roberto Pasquini, con Kerson Leong al violino

Musiche

Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto per violino e orchestra No. 5, K. 219

Sinfonia No. 29, K. 201

22 ottobre ore 19 – Teatro Petrarca

Giovanni Andrea Zanon al violino, Pablo Ferrandez al violoncello, Leonora Armellini al piano

Musiche

Felix Mendelssohn-Bartholdy Trio No. 1, Op. 49

Johannes BrahmsTrio No. 1, Op. 8