Cacciatore in una foto di repertorio Reuters
Cacciatore in una foto di repertorio Reuters

Firenze, 16 novembre 2020 - Caccia e pesca sono al momento vietate in Toscana. Con l'inizio della zona rossa l'attività venatoria e quella della pesca, sia dilettantistica che sportiva, vengono momentaneamente stoppate fino a nuovo ordine. Una notizia non da poco per le migliaia di praticanti delle due attività sia nell'interno della Toscana per la caccia che per la pesca non solo sulla costa ma anche nei tanti bacini fluviali che caratterizzano la Toscana.

E' lo stesso Governo a precisare che le due attività devono stare ferme. E i repentini cambiamenti degli ultimi giorni, con il passaggio della Toscana da zona arancione a zona rossa, pongono problemi organizzativi non da poco per i cacciatori. "Anche per noi è difficile stare dietro a queste novità continue", dicono sui gruppi e sulle pagine Facebook gli stessi cacciatori.

Per quanto riguarda la pesca, c'è da aggiungere che non solo la pesca dilettantistica si ferma (quindi non sarà possibile prendere la propria canna e andare al mare o al fiume) ma anche quella sportiva. La federazione ha sospeso tutte le gare.