SONIA FARDELLI
Cronaca

Vagnoli, squadra che vince non si cambia. Lorenzoni punta tutto sulle competenze

Tempi rapidi per formare le giunte: entrambi i sindaci hanno le idee chiare su chi chiamare al governo

Vagnoli, squadra che vince non si cambia. Lorenzoni punta tutto sulle competenze

Vagnoli, squadra che vince non si cambia. Lorenzoni punta tutto sulle competenze

A pochi giorni dal voto pronte le strategie per formare le nuove giunte che governeranno nei comuni più grandi del Casentino. A Bibbiena, dopo la netta vittoria di Filippo Vagnoli, riconfermato sindaco per la seconda volta, i giochi, almeno i maggiori sembrano già fatti.

Gli elettori hanno infatti premiato, oltre a lui, anche i tre assessori che con lui hanno amministrato in questi ultimi anni.

Matteo Caporali, vice sindaco uscente e assessore ai lavori che ha ottenuto 414 preferenze, Daniele Bronchi, ex assessore al commercio e all’ambiente che ha avuto 325 voti e Francesca Nassini, assessore allo sport uscente che ha battuto tutti con 476 preferenze, segno di un alto gradimento da parte della popolazione.

E non è escluso che potrebbe essere lei il nuovo vice sindaco. Tanti voti hanno ottenuto anche Vittoria Valentini (285), Kumar Amar (270) e Simone Cordovani di Serravalle (239), un paese strategico nel cuore del Parco e che sicuramente reclamerà un suo rappresentante in giunta.

Il sindaco Filippo Vagnoli ancora non si sbilancia su nomi e ruoli all’interno della nuova Giunta, anche se qualcosa fa intuire. "Per la composizione della nuova squadra - dice - terremo conto del lavoro svolto, che è poi quello che è stato premiato dai cittadini. Questo sarà fondamentale. Poi ovviamente ci concentreremo sulle esperienze e competenze che potranno essere messe a disposizione della comunità. Come sempre l’impegno della giunta sarà massimo, nella presenza, nel lavoro e nell’essere a disposizione di tutti i cittadini. Anche questa è una caratteristica fondamentale e fondante, direi, della nostra azione amministrativa ovvero la presenza attiva".

Tutto da creare dal nuovo invece a Poppi dove Federico Lorenzoni ha tolto la poltrona da sindaco a Carlo Toni e adesso si appresta a scegliere la squadra con la quale amministrerà nei prossimi cinque anni. E sembra che abbia già le idee chiare e non ci sia da aspettare nemmeno troppo, anche se per ora non si pronuncia su nomi e ruoli. "La giunta sarà costituita questo sabato o al più tardi lunedì - dice il neo sindaco di Poppi.

Gli assessori verranno scelti, con ogni probabilità, in base alle preferenze, ma soprattutto alle competenze specifiche che ognuno di loro ha. Comunque anche chi non entrerà in Giunta, avrà il suo peso. I consiglieri avranno un ruolo importante e saranno coinvolti tutti. Stiamo costituendo un’associazione che supporterà la lista e ognuno avrà uno spazio adeguato. Abbiamo bisogno di entusiasmo, di lavoro, di professionalità e di cuore e le persone che mi hanno sostenuto, seguito e aiutato hanno queste prerogative che per Poppi adesso sono fondamentali"..