Viareggio, 14 marzo 2017 - IL SUD AMERICA torna a inchinarsi a Puccini. E’ già sold out infatti per Tosca e Madama Butterly proposte quest’anno nella seconda edizione del Festival Pucciniano dell’America latina al teatro Ruben Dario in Nicaragua. Saranno quattro le recite dei due capolavori del Maestro: alla produzione dei due titoli e dei due concerti partecipano artisti italiani e artisti del Nicaragua mentre sul podio ci saranno in Tosca il maestro Mauro Roveri e in Madama Butterfly il maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli. La regia di Madama Butterfly è affidata a Luca Ramacciotti, profondo conoscitore della cultura giapponese che proporrà una lettura molto tradizionale del capolavoro pucciniano; nella regia di Tosca il debutto di un artista nicaraguense Elving Vanegas.

Nei ruoli principali si segnalano in Tosca il soprano Silvana Froli, beniamina del pubblico del Nicaragua che avrà al suo fianco nei panni di Mario Cavaradossi, Laureano Ortega. In Madama Butterfly il ruolo di Cio Cio San sarà interpretato dal soprano nicaraguense Elisa Picado mentre Pinkerton sarà il messicano Hector Lopez. Claudio Ottino vestirà i panni del sagrestano e di Sharpless. Alla tournèe partecipano, oltre agli artisti solisti e musicisti dell’Orchestra del Festival Puccini, tecnici della Fondazione Festival Pucciniano che in Nicaragua ha portato anche i costumi dei due allestimenti.

Quello della Fondazione Festival Pucciniano con il Nicaragua è un sodalizio culturale nato nel 2009 grazie alla passione per l’opera di Laureano Ortega, che ha inteso dar vita ad appuntamento annuale per la messa in scena di opere e la realizzazione di concerti per la promozione dell’opera lirica e anche per dare opportunità a giovani artisti del Nicaragua di coltivare la propria passione per il canto e per la musica e che ha portato alla nascita della Fondazione culturale InCanto, dedita alla promozione dei giovani artisti.

UN’ESPERIENZA che Ortega ha inteso condividere col presidente della Fondazione Festival Pucciniano e al quale il maestro Alberto Veronesi ha dato tutto il sostegno. «Un progetto che la Fondazione Festival Pucciniano ha sposato in pieno – commenta Veronesi – poiché riflette gli stessi obiettivi che perseguiamo con tenacia e impegno a Torre del Lago con il Festival dedicato a Giacomo Puccini A fianco dei giovani del Nicaragua, ho voluto quest’anno due talenti italiani, due direttori Mauro Roveri e Jacopo Sipari di Pescasseroli che sono certo riusciranno insieme ai musicisti ed ai solisti, italiani e del Nicaragua, a rendere memorabile anche questa seconda edizione del Festival Puccini a Managua». Una collaborazione sostenuta anche dal console onorario del Nicaragua in Italia Moreno Gabrielli impegnato in numerosi progetti di scambi culturali ed economici tra la Toscana ed il Nicaragua che coinvolgono sia la Fondazione Festival Pucciniano che la Fondazione Carnevale.