Siena, 28 settembre 2014 -  Muoiono cadendo con un biplano, mentre con acrobazie commemoravano l'amico morto in un incidente analogo. Tragedia dell'aria, l'ennesima in provincia di Siena. Due persone sono morte carbonizzate nell'incendio di un piccolo aereo privato Pitts modello 12 di tipo acrobaticoFilippo Roncucci, 58 anni, che guidava il velivolo e una donna russa di 42 anni.

E' accaduto a circa un chilometro dall'aviosuperficie di 
Mensanello, nel comune di Colle Val d'Elsa, da dove il velivolo era decollato da poco e dove circa una trentina di persone stavano assistendo alle acrobazie in volo. In quel momento all'aviosuperficie si stava tenendo una cerimonia per ricordare Francesco Fornabaio, che era morto giorni fa durante una manovra arcrobatica non lontano da Venezia. Fornabaio era un campione di volo acrobatico molto conosciuto e aveva più volte frequentato anche Mensanello.

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto, il pilota del piccolo aereo avrebbe perso il controllo dopo alcune acrobazie in aria e il velivolo si sarebbe avvitato su se stesso prendendo poi fuoco prima dell'impatto con il terreno. Le due persone sono morte carbonizzate. La scena è accaduta davanti agli occhi di molti amici dell'uomo e della quarantenne. Persone che ora vengono sentite dalle autorità. Sono subito arrivati nella zona il 118, i vigili del fuoco, i carabinieri di Poggibonsi con il Nucleo Operativo e i colleghi di Colle Val d'Elsa. 

Sulla dinamica dell'incidente sono in corso gli accertamenti per capire se si sia trattato di un errore del pilota o di un guasto meccanico al piccolo aereo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Poggibonsi, i sanitari del 118 e i vigili del fuoco.