Pistoia, 26 giugno 2017 - Clamoroso a Pistoia, dove il centrodestra strappa al centrosinistra il governo della città. Alessandro Tomasi, sostenuto tra l'altro da Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, ha vinto il ballottaggio con il 52,48% (19mila 49 voti) e dunque si aggiudica la poltrona di sindaco. Esce con le ossa rotte dal confronto Samuele Bertinelli, sindaco uscente della città bocciato dai pistoiesi che ha ottenuto il 45,72% con 16mila 43 voti. (Lo sconfitto Bertinelli: "Colpa mia" LEGGI).

image

Appassionante lo scrutinio, con i due candidati che all'inizio erano appaiati, poi piano piano la vittoria di Tomasi si è delineata fino al trionfo finale. "Abbiamo fatto la storia", ha detto il neo-sindaco Tomasi. Le operazioni di voto si sono svolte ovunque senza intoppi. Il vero drastico calo è quello dell'affluenza, che non è riuscita ad arrivare sopra il cinquanta per cento, un po' come nel resto della Toscana.