Montecatini 15 luglio 2017 - Il questore di Pistoia Salvatore La Porta ha ordinato la chiusura per tre giorni, vale a dire fino a domani domenica 16, del Copa Caffè di via Garibaldi. L’attività sorge accanto alla ex scuola media Dante Alighieri, dove oggi c’è una delle sedi dell’istituto alberghiero Martini. Il provvedimento è stato richiesto dal commissariato di Montecatini, diretto dal vicequestore Mara Ferasin, in base all’articolo 100 del Testo unico di pubblica sicurezza (Tulps). La normativa dispone che il questore possa sospendere la licenza di un locale, fino a sei mesi, in caso di tumulti avvenuti all’interno o dell’abituale presenza di personaggi già noti alle forze dell’ordine.

L'esercizio era da tempo sottoposto alle attenzioni del commissariato a causa delle frequenti liti, degli schiamazzi notturni e dei soggetti discutibili che lo frequentano. Il monitoraggio quotidiano e attento alla fine è sfociato in un provvedimento ufficiale, dopo un nuovo episodio di violenza. La polizia conferma così la linea dura nei confronti degli esercizi dove nascono problemi per la sicurezza dei cittadini. Lo scorso maggio, nel giro di poco meno di un mese, il commissariato ha ottenuto la chiusura per 10 e poi per 15 giorni del Bar Firenze in via Marruota.

I residenti della zona, ormai da tempo, erano preoccupati per i frequenti disordini all’interno del locale, frequentato spesso da troppi personaggi poco raccomandabili. Il Comune, da parte sua, dichiara di essere pronto a revocare le licenze, facoltà che spetta al sindaco, a tutti i pubblici esercizi che dovessero rappresentare un problema per la sicurezza di cittadini, turisti e delle attività economiche fondate sull’identità termale della città. La polizia municipale, la scorsa settimana, ha disposto la cessazione dell’attività per il night club Celebrity, che si trova nella parte del Terminal Bus che dà su via Cividale, per la violazione dell’articolo 666 del codice penale, dove si vietano gli spettacoli senza licenza.

Girava senza problemi per le vie del centro a bordo di una costosa bicicletta elettrica che era stata rubata da poco. Gli agenti delle volanti del commissariato di Montecatini, hanno fermato e denunciato per ricettazione un minorenne straniero. La bicicletta, del valore di circa 3.500 euro, era stata sottratta al legittimo proprietario sempre nella zona del centro. Il ragazzo è stato sorpreso dalla polizia a bordo del mezzo, dotato anche di gps, mercoledì sera, in via Don Minzoni. Il proprietario ha potuto così riavere la preziosa bicicletta, mentre per il minorenne è scattata la denuncia.