Lucca, 19 aprile 2017 - AL TERMINE di una vera e propria battaglia Gesam viene a capo di Venezia solo nel finale, portandosi sul 2-0 nella serie. Rispetto a gara uno le venete mettono in campo grinte e recuperano l'americana Fontenette. La Reyer va addirittura avanti di 9 punti (15-24) in apertura di secondo quartro e Gesam fa fatica a rientrare, penalizzata anche da alcuni fischi arbitrali opinabili.

Poi una Pedersen monumentale e la grinta di Francesca Dotto firmano la rimonta, con un finale da cardiopalma punto a punto. Si torna in campo sabato a Venezia e Gesam ha in mano il match-point. Perdono invece, nell'altra semifinale scudetto, le campionesse d'Italia di Schio, battute a domicilio da Ragusa.

 

GESAM GAS LUCCA 60 UMANA REYER VENEZIA 56

GESAM GAS LUCCA: Battisodo 7, Landi ne, Tognalini 3, Pedersen 16, F. Dotto 13, Wojta 5, Harmon 14, Crippa 2, Miccoli ne, Salvestrini ne, Ngo Ndjok, Mandroni ne. All. Diamanti.

VENEZIA: Micovic 3, Melchiori ne, Carangelo 15, Sandri 4, Cubaj, Ruzickova 8, C. Dotto 2, Madera ne, Fontenette 7, Walker 14, Favento 3. All. Liberalotto. Arbitri: Bongiorni (PI), Salustri (RM), Marziali (RM). Note: parziali: 15-17 / 32-35 / 53-46. Tiri: LU 23/50 t2, 2/6 t3, 8/16 tl; VE 15/33 – 5/22 – 11/13. Rimbalzi 37-32. Spettatori 800 circa. Antisportivo: Battisodo 8’32”, Harmon 23’12”.

Antonio Piscitelli