La Spezia, 27 novembre 2017 - Hanno costruito uno spaventapasseri, e interrato le piccole piante dell’orto bio...logico. Sono montati in groppa all’asinello e hanno tessuto il bracciale della pecora neolitica. Pasticciato con spezie ed erbe aromatiche per confezionare profumi alla maniera dei romani. E poi hanno preparato sacchettini per profumare i cassetti della biancheria pestando e triturando fiori odorosi e ascoltato e riascoltato i Tre Porcellini dalla viva voce del narrastorie.

Un allegro pomeriggio in campagna? No, è successo tutto ieri, in piazza Cavour, tornata ad ospitare la manifestazione “Fattoria in città’’. E anche ieri la kermesse, che vede la partecipazione di oltre 90 produttori e la presenza di molti animali tipici delle fattorie italiane – dall’asinello al pony al maialino – ha confermato di essere molto apprezzata dagli spezzini. L’evento è organizzat6o dal Comune della Spezia, in collaborazione con Coldiretti, Cia, Fai Cisl, Confagricoltura e Agricoltori italiani. Nelle vie del centro, ad attirare l’attenzione di chi passeggiava, ci hanno pensato anche i maestri cioccolatieri ospiti dell’ultima giornata di “Sapori e mestieri’’, kermesse targata Confartigianato.