Empoli, 2 febbraio 2018 - L'Empoli risolve il big match della serie B contro il Palermo con un poker che non lascia spazio a dubbi sulla legittimità del successo.

I toscani vincono 4-0, surclassando i rosanero che fino ad oggi non avevano mai perso fuori casa. Una gara mai in discussione che lancia prepotentemente gli azzurri in testa alla classifica, proprio affiancando il Palermo e il Frosinone, che domani riceve il Pescara. La squadra di Andreazzoli si scatena già nei primi 45 minuti di gioco che chiude in vantaggio 2-0. I padroni di casa hanno preso fin dai primi minuti in mano le redini del gioco trovando al primo vero affondo il vantaggio con Brighi, che approfitta di una respinta corta di Posavec. La reazione dei rosanero è fumosa e a pochi istanti dal fischio dell'arbitro arriva il raddoppio di Caputo

Il secondo tempo inizia come si era chiuso il primo, con l' Empoli in avanti e che non fatica a segnare. Con Andreazzoli gli azzurri hanno segnato 15 gol in 5 gare, per 4 vittorie e un pareggio. Al 6' triangolazione fra Zajc e Caputo, lo sloveno serve il secondo assist per l'attaccante che di destro a girare batte Posavec per la seconda volta. Siamo sul 3-0. Il Palermo prova con una punizione di Nestorovski a risalire e a reagire, ma Gabriel, arrivato in settimana dal Milan dopo l'infortunio di Provedel, è molto bravo a dire di no. Empoli ancora in controllo totale del match e al 36' arriva anche il rigore: se lo procura Caputo e lo trasforma anche per la sua tripletta che lo consolida in testa alla classifica cannonieri con 19 reti. Finisce con un roboante 4-0 che porta l' Empoli in testa, proprio a fianco di Palermo e Frosinone, che domani gioca in casa col Pescara.