Livorno, 12 settembre 2017 - Un uomo di 77 anni questa mattina alle 7 si è tolto la vita sparandosi. Abitava alla periferia sud est di Livorno dove il rio Popogna la notte di domenica la piena del rio Popogna ha seminato distruzione e morte.

L'uomo soffriva di depressione e il disastro che ha colpito anche lui probabilmente lo aveva reso ancora più vulnerabile. I vicini di casa parlano di un atto di sciacallaggio subìto nella sua abitazione danneggiata questa notte che potrebbe aver contribuito a rendere tutto più insopportabile.

L'uomo ha lasciato un biglietto con il quale si scusa con i familiari.

Sul posto sono accorsi l'ambulanza della Svs con il medico e le volanti della polizia. In queste ore i cittadini colpiti dell'alluvione hanno segnalato tentativi di furti nelle abitazioni alluvionate.