Viareggio, 3 settembre 2018 - Ademio non ce l’ha fatta. Ha lottato per più di un mese, tra la vita e la morte, che purtroppo ha avuto il sopravvento. Lasciando increduli e sconvolti familiari e i tantissimi amici e conoscenti. Il cuore di Ademio Morelli, 56enne di Piano di Conca, ha smesso di battere per le complicanze dopo il brutto incidente del luglio scorso a bordo della sua amata Vespa Px anni ’80, color beige, con la quale tornava da un raduno a Gorfigliano.

Ademio faceva il rappresentante di commercio: ultimamente si era messo in proprio dopo aver lavorato alla Versilia Food di Capezzano e alla Delta Bevande. Era membro del “Vespa Club Versilia Storica”, un’amante delle auto e delle moto, della Versilia, di Viareggio e del suo del Carnevale. E coltivava tanti interessi: il calcio (tifava Inter), partecipava con entusiasmo a tante manifestazioni, come il tuffo di Capodanno organizzato dall’Escape Tuscany Triathlon e i Lucca Comics. «Cari amici questo è un momento che non avremmo mai voluto vivere. Sapevamo dall’inizio che la situazione era molto difficile, ma la speranza ci portava a sperare nel miracolo. Ciao Ademio, ci mancherai» è il ricordo che il Vespa Club gli ha tributato sulla sua pagina Facebook, al quale si aggiunge quello personale del Presidente Andrea Roni. «Perdiamo un gran persona, sempre gentile con tutti e in prima linea nell’organizzazione di tutte le nostre iniziative». Le condoglianze sono arrivate da tutti i Vespa Club della Toscana e dal motogruppo Tartarughe Lente. Tra i messaggi, particolarmente toccante è quello di un’amica del gruppo. «Spesso la vita è ingiusta e si accanisce verso le persone più buone – ha scritto l’amica Attilia Bartelloni – ho pregato e sperato che ti riprendessi per poter rivederti nerl gruppo. Sono incredula e impotente davanti a questa notizia che mi ha sconvolta. Ciao amico resterai, nel cuore di ciascuno di noi». I funerali sono curati dall’impresa Ferrante, Ademio lascia la moglie Monica Gabrielli e la figlia Sara.

D.P.