I figuranti del Carnevale di Viareggio in Cina

Viareggio, 6 ottobre 2018 - Sei giorni consecutivi di spettacolo, tredici sfilate tra esibizioni diurne e notturne, un circuito realizzato nel cuore della metropoli, delegazioni internazionali, musica, maschere, balli, coreografie e proiezioni. Ecco il grande spettacolo internazionale che ha unito il Vecchio Continente con la Cina, sotto il segno del Carnevale. E’ stato coinvolgente ed intenso l’International Carnival di Ningbo, il più grande Carnevale della Cina che si sia mai svolto e che ha avuto tra i protagonisti il Carnevale di Viareggio, unico italiano invitato.

La manifestazione, nata da una collaborazione di anni tra Ningbo e Nizza, ha visto partner l’Unione Europea proprio nell’anno delle relazioni turistiche Europa-Cina ed ha coinvolto oltre alla Francia e all’Italia anche Carnevali provenienti dalla Spagna, Slovacchia e Ungheria. Un’eccezionale occasione di promozione, vista in tv da un miliardo di persone con la diretta di CCTV China. L’evento ha coinvolto una grandissima folla di spettatori, davanti ai quali gli oltre quaranta figuranti dei carri di Avanzini e Lebigre-Roger hanno presentato al meglio la nostra manifestazione. E mentre sui maxischermi andavano in onda suggestive immagini dei corsi mascherati, le maschere hanno coinvolto e divertito il pubblico. Per il Carnevale di Viareggio l’esperienza in Cina è stata l’inizio di un progetto molto più ampio, che, attraverso nuovi modelli di internazionalizzazione, vuole far conoscere a tutto il mondo l’esperienza italiana del fare Carnevale.

"La cosa che ci ha stupito – racconta Marco Szorenyi, vicepresidente della Fondazione Carnevale – è stata la straordinaria interazione che il nostro gruppo di figuranti ha stretto, fin dalla prima sfilata, con gli spettatori cinesi che avevano propria voglia di lasciarsi coinvolgere e divertire. I filmati sui nostri carri trasmessi dai maxischermi hanno lasciato tutti a bocca aperta. Con il console italiano a Shangai Michele Cecchi abbiamo gettato le basi per una nuova presenza del Carnevale nel Sud Est della Cina, il prossimo anno. Mentre con la Uisec, l’Unione italiana sviluppo economia e cultura East China, ovvero la comunità italiana in Cina, abbiamo iniziato a collaborare per creare pacchetti turistici per Viareggio".

"La partecipazione – dichiara l’assessore allo sviluppo economico Patrizia Lombardi – è stata entusiasmante sia per lo straordinario spettacolo dei nostri figuranti sia per le relazioni istituzionali e turistiche che abbiamo stretto".