La Ternana affonda contro la Samp. Il pareggio fa sperare, poi il crollo

I rossoverdi troppo spesso in ritardo e a tratti evanescenti. Solo Iannarilli evita un passivo ancora più pesante

Sconfitta esterna per la Ternana

Sconfitta esterna per la Ternana

Genova, 1 aprile 2024 – La Ternana crolla in casa della Sampdoria dopo aver accarezzato il sogno di uscire dalla difficile trasferta a Genova con un pareggio. Dopo il vantaggio dei liguri marcato nel primo tempo da De Luca su rigore, a metà ripresa i rossoverdi hanno infatti momentaneamente agguantato il pari con Pereiro.

Sul più bello, però, la Ternana è crollata e decisivi per i doriani sono stati gli innesti in corsa di Borini e Stojanovic che hanno orientato la gara, favorendo pure la tripletta di De Luca. Breda, costretto a ridisegnare la difesa, schiera Dalle Mura al posto dello squalificato Lucchesi e Sorensen in luogo dell’infortunato Sgarbi, mentre a centrocampo conferma Pyyhtia - costretto ad uscire dopo appena 21 minuti per infortunio - e in attacco la coppia Raimondo-Pereiro. Le Fere partono bene e all’11’ Pyyhtia serve in area Raimondo la cui conclusione è neutralizzata da Stankovic in uscita.

I liguri replicano al 16’ con De Luca, il cui tiro ravvicinato viene deviato da Capuano, e poi ci riprovano al 26’ con Kasami ma Iannarilli blocca il tiro del macedone. Il portiere compie un autentico miracolo al 32’ su Verre, ma sugli sviluppi dell’azione partita dal conseguente corner dei doriani l’arbitro, dopo consulto al V.A.R., concede il rigore ai padroni di casa per un fallo di mano di Amatucci in area. Dal dischetto trasforma De Luca al 36’ con un tiro centrale. Poi (47’) l’attaccante manca clamorosamente il raddoppio spedendo la palla di poco a lato. Nella ripresa (4’) Ghilardi manda di poco sul fondo con una incornata in area mentre al 14’ Raimondo, servito da Casasola, gira al volo in area senza fortuna. Casasola ci prova al 21’ con un altro cross in area, stavolta all’indirizzo di Pereiro che quasi indisturbato batte Stankovic con un bel colpo di testa.

L’uruguaiano esulta mostrando la maglietta del compagno di squadra Sgarbi. Iannarilli fa gli straordinari al 36’ deviando in angolo un tiro al veleno di Borini appena subentrato a Verre, ma nulla può su Stojanovic al 38’ in un’azione veloce dei doriani che coglie impreparata la difesa rossoverde. La Ternana è in balia degli avversari e il colpo di grazia arriva al 40’ e al 48’ con le reti di De Luca. La classifica si è complicata per le Fere, chiamate ora a reagire nello scontro-salvezza col Modena.

SAMPDORIA-TERNANA 4-1: IL TABELLINO

SAMPDORIA (3-5-1-1): Stankovic, Leoni, Ghilardi, Murru (39’ st Piccini), Depaoli (32’ st Stojanovic), Darboe (32’ st Alvarez), Yepes, Kasami, Barreca, Verre (19’ st Borini), De Luca. A disp.: Ravaglia, Tantalocchi, Askildsen, Pedrola, Lotjonen, Giordano, Girelli, Ntanda. All. Pirlo

TERNANA (3-5-2): Iannarilli, Sorensen, Capuano, Dalle Mura, Casasola, Luperini, Amatucci, Pyyhtia (21’ pt De Boer), Carboni (39’ st Distefano), Pereiro, Raimondo (32’ st Favilli). A disp.: Franchi, Vitali, Boloca, Zoia, Favasuli, Faticanti, Marginean, Labojko, Dionisi. All. Breda

Arbitro: Prontera di Bologna

Marcatori: 36’ pt De Luca (rigore), 40’ e 48’ st, 21’ st Pereiro, 38’ st Stojanovic

Note: Spettatori 25.000 (700 ternani). Ammoniti: Luperini, Casasola. Angoli: 10 a 6.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su