Perugia, 14 luglio 2018 - Perugia si risveglia al ritmo della grande musica. Oggi Umbria Jazz entra nel vivo di questa 45° edizione e tutte le sezioni e le diverse anime del cartellone mettono sul piatto della giornata appuntamenti, star e novità. Sempre da ascoltare.

L’area nevralgica, quella dei grandi eventi, è l’Arena Santa Giuliana che oggi e domani si colora di ritmi, colori ed emozioni dal Brasile con una fantastica doppietta: stasera alle 21 Gilberto Gil (con Margareth Menezes), domani il doppio set di Stefano Bollani e di Caetano Veloso, per la prima volta a UJ con i tre figli musicisti.

La prima ‘Brazilian Night’ è con Gilberto Gil che, a 40 anni di distanza dalla pubblicazione, farà rivivere il suo celebre album «Refavela 40», uno dei progetti più belli e coinvolgenti di tutta la sua carriera, accompagnato da una superband arrangiata e diretta dal figlio Bem Gil (produttore artistico del tour). Special guests Chiara Civello e Mayra Andrade per un album dedicato alle favelas, piaga sociale del Brasile, ma che è anche uno dei dischi più ‘africani’ di Gil con forti venature funk. Sul palco stasera riproporrà i brani rivisitati di questo celebre album, oltre a uno dei grandi classici della canzone brasiliana, ‘Samba do Avião’ del grande Tom Jobim. Nella Brazilian Night è attesa anche Margareth Menezes, personalità tra le più prorompenti della scena brasiliana, cantante, songwriter, danzatrice e attrice. C’è poi l’anima purista del Festival, quella del jazz ortodosso al Teatro Morlacchi.

Ed ecco la tromba di Paolo Fresu alle 17 con il suo ‘Devil Quartet’ (Bebo Ferra alla chitarra, Paolino Della Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria) per presentare il nuovo album, ‘Carpe Diem’ mentre round midnight sono attesi i Take 6 (il più amato e famoso gruppo ‘a cappella’ della storia del jazz) per un travolgente tributo ad Al Jarreau. A mezzogiorno debutta la sezione ‘Jazz goes to museum’: alla Sala Podiani della Galleria Nazionale dell’Umbria, si parte con ‘Pelagos’ del pianista e compositore Stefano Battaglia.

E infine i concerti gratuiti in centro, cuore pulsante e popolare di Uj. Alle 11.30 e alle 18.30 c’è la street parade dei Funk Off, dalle 13 musica non stop ai Giardini Carducci mentre sul palco di piazza IV Novembre si parte dalle 19 a notte fonda. Concerti anche alla Bottega del Vino e alla Taverna per finire in grande stile nelle jazz session che dall’una di notte in poi si aprono da Cesarino.

Sofia Coletti