Al voto a Perugia (foto Crocchioni)
Al voto a Perugia (foto Crocchioni)

Perugia, 28 maggio 2019 - Sono 63 i comuni dell'Umbria che hanno rinnovato i consigli comunali e scelto un nuovo sindaco. Cliccando sulla cartina navigabile è possibile vedere come è andata. A Gubbio sarà ballottaggio tra Filippo Mario Stirati e Marzio Presciutti Cinti. Stirati, di centrosinistra, era il sindaco uscente. Presciutti Cinti è sostenuto dal centrodestra. Stirati ha ottenuto il 39% delle preferenze, mentre Presciutti Cinti il 22.7%.

Anche a Orvieto sarà ballottaggio tra Roberta Tardani, della coalizione di centrodestra (ha raggiunto il 44%) e Giuseppe Germani, Pd e due liste civiche, con il 31.9%. Staccati Franco Raimondo Barbabella, 17.3%, sostenuto da due liste civiche, Tiziano Rosati (4.3%, lista civica Bella Orvieto) e Matteo Panzetta (Casapound) con il 2.6%.

Ed è ballottaggio anche a Bastia Umbra, tra Paola Lungarotti, della coalizione di centrodestra, che ha conquistato il 34.5%. La sfida è con Lucio Raspa (Pd e tre liste civiche) con il 28.2% delle preferenze. Staccata di pochissimo Catia Degli Espositi (Lega e due liste civiche) al 27.7%. Laura Servi, del Movimento Cinque Stelle, conquista il 9.6%. 

Ce l'ha fatta a raggiungere il quorum necessario per essere eletto Gianluca Moscioni, unico candidato a Lisciano Niccone che ha ovviamente ottenuto il 100%; qui bastava superare la metà di votanti alle urne per essere eletto. Stesso discorso a Polino (Terni) per Remigio Venanzi e a Costacciaro (Perugia) per Andrea Capponi, a Scheggino Paola Agabiti, a Scheggia e Pascelupo Fabio Vergari. Ad Allerona (Terni) l'unico candidato era Sauro Basili, a Montegabbione Fabio Roncella, ad Alviano Giovanni Ciardo, a Baschi Damiano Bernardini, a Guardea Giampiero Lattanzi, a Castel Viscardo Daniele Longaroni, a Lugnano in Teverina Gianluca Filiberti, a Ferentillo Enrico Antonio Duilio Riffelli, a Montecchio Federico Gori.

PERUGIA

Campello sul Clitunno viene eletto Maurizio Calisti (Amiamo Campello) con il 46,6% contro Domizio Natali (Solidarietà e progresso) con il 33,9% e Stefano Cianca (Campello sul Clitunno rinasce) con il 19,5%.

Castel Ritaldi vince Elisa Sabbatini (Viviamo Castel Ritaldi) con il 52,1% su Candia Marcucci (Siamo Castel Ritaldi) con il 47,9%.

A Castiglione del Lago (centrosinistra) è eletto sindaco con il 63,8% davanti a Francesca Traica con il 23,3% e Lorenzo nardelli con il 12,9%.

Cerreto di Spoleto è sindaco Giandomenico Montesi (Insieme per il futuro) con il 58,81% contro Caterina Michelangeli (Insieme si vola) con il 32,75%, Luciano Campana (Unione Valnerina) prende l'8,44%.

Citerna Enea Paladini (Civica Libera Tutti) è eletto con il 58,3%; Benedetta Barberi Nucci (Citerna bene comune) si ferma al 41,7%.

A Città della Pieve vince Fausto Risini (Liberamente) con il 60,2%; Simona Fabbrizzi (Città della Pieve in Comune) si ferma al 39,8%.

Collazzone vince Anna Iachettini (Territorio lavoro solidarietà) con il 50,6% davanti a Silvana Favetti (Bene comune) con il 35,9% e Raffaele Felicini (Tutti per Collazzone) al 13,6%.

A Foligno sarà ballottaggio tra Stefano Zuccarini (centrodestra) con il 44,72% e Luciano  Pizzoni (centrosinistra)con il 38,27%.

Fossato di Vico vince Monia Ferracchiato (Fossato di Vico Bene Comune) vince con il 54,9% contro Attilio Codignoni (Fossato nel cuore) al 45,1%.

Fratta Todina Gianluca Coata (Democratici uniti) vince con il 61,25 davanti a Paolo Pascocci (lista civica Fratta Todina) con il 38,75%.

A Giano dell'Umbria vince Manuel Petruccioli (Uniti per Giano) con il 67,75% contro Maria Pia Bruscolotti (L'esperienza è il futuro) con il 32,25%.  

Gualdo Cattaneo è sindaco Enrico Valentini (Obiettivo Gualdo) con il 51,7%, Elisa Benvenuta (Territorio comune) si ferma al 48.3%.

Gualdo Tadino la vittoria va a Massimiliano Presciutti (centrosinistra) con il 51,5%; Paolo Cappelletti (Lega) si ferma al 15,9%, stessa percentuale di Silvia Minnelli (Forza Italia), mentre Stefania Troiani (M5S) è ferma all'8,8%, Roberto Cambiotti (civiche) all'8%.

A Magione vince Giacomo Chiodini (Magione viva) con il 69%, contro Michele Carrozza (Tutti per Magione) con il 31%.

A Marsciano andranno al ballottaggio Francesca Mele (centrodestra) con il 45,19% e Stefano Massoli (centro sinistra) con il 21,36%

A Massa Martana la spunta Francesco Federici (Bene comune) con il 54,2% contro Giovanni Barlozzari (Ama il tuo territorio) con il 45,8%.  

Monte Castello di Vibio Daniela Brugnossi (Nuova Energia) si impone con il 60,2% contro Alviero Palombi (Insieme per Monte Castello di Vibio) con il 39,8%.

Montone plebiscito per Mirco Rinaldi (energia e passione) con il 92,3% contro il 7,7% di Andrea Pecorini (Patto per Montone).

Norcia si conferma Nicola Alemanno (Rispetto per Norcia) con il 54,5%; Giampietro Angelini (Noi per Norcia) arriva al 45,5%.

Paciano vince Riccardo Bardelli (Progetto Comune per Paciano) con il 62,7% contro Maria Chiara Verdacchi (Energie in Comune) col 20,1%; Francesco Boccioli (Civicamente insieme) è terzo con il 17,2%.

A Panicale Giulio Cherubini (Avanti insieme) vince con il 64,7% contro Virginia Marchesini (lista civica per cambiare) con il 35,3%.

A Piegaro vince Roberto Ferricelli (Progetto per Piegaro e oltre) con il 55,85%, contro Augusto Peltristo (Civica Piegaro) con il 33,8% e Luca Sargentini (Movimento 5 Stelle) con il 10,3%.

A Pietralunga Mirko Ceci (Insieme per Pietralunga) vince con il 47,3% davanti a Furio Ferruccio Benigni (Siamo Pietralunga) con il 39,4% e Donatello Pauselli (6,7%) e Donato Cancellieri (6,6%).

 Poggiodomo è eletto Emilio Angelosanti (Uniti per Poggiodomo) con l'81,1% contro Marina amori (Crescere Insieme) con il 18,9%.

A Preci vince Massimo Messi (Uniti per Preci) con il 51,8% contro Pietro Bellini (Insieme per Preci) con il 48,2%.

San Giustino il sindaco è Paolo Fratini (San Giustino Domani) con il 59,3% davanti a Lucia Vitali (Patto Civico) al 40,7%).

Sant'Anatolia di Narco vince Tullio Fibraroli (Uniti per Sant'Anatolia) con l'84,7% contro Gian Luca Valeriani (S. anatolia Civica) con il 15,3%.

Sellano vince Attilio Gubbiotti (Sellano cresciamo insieme) con il 54,3% contro il 45,7% di Antonio Guerrini (Sellano cresce).

Sigillo è eletto Giampiero Fugnanesi (Sigillo sei tu) con il 52,4% contro Riccardo Coletti (Il Sigillo giusto) al 47,6%.

Spello vince Moreno Landrini (Insieme x Spello) con il 52,8%; batte Lorenzo Sensi (Cambiamo Spello) con il 24,7% e Enzo Fastellini (Spello in movimento) al 22,6%.

Torgiano vince Eridano Liberti (Torgiano da vivere) con il 44,4% davanti a Marzio Vaccari (30,5%), Fausto Ciotti (16%) e Enzo Morbidini (9%).

Tuoro sul Trasimeno vince Maria Elena Minciaroni (Uniti per Tuoro) vince con il 50,3% davanti a Sergio D'Agostino (Progetto Tuoro) con il 34,8% e a Giuseppe Cecchini (Tuoro per passione) con il 14,9%.

Vallo di Nera vince Agnese Benedetti (Continuare per crescere) con il 66,9% davanti a Andrea Massari (Progetto Vallo di Nera) con il 32,7%.

TERNI

Ad Acquasparta il sindaco è Giovanni Montani (Giovanni Montani Sindaco) con il 54,5% davanti a Umberto Alunni (Acquasparta e futuro) al 45,5%.

Ad Arrone vince Fabio Di Gioia (Arrone Domani) con il 43,2% contro Enrico Cesani (26,6%), Marsilio Francucci (19,9%) e Linda Maria Teresa Aliotta (10,3%).

Fabro vince Diego Masella (Obiettivo comune) con il 44,7% contro Alessandro Ruina (Centrosinistra Fabro) con il 37,3% e Walter Moretti (Fabro Cambia) con il 18%.

Ficulle è sindaco Gianluigi Maravalle (Cambiamenti) con il 70,5% contro Massimiliano Minotti (Tradizione e futuro) con il 29,5%.

Montefranco vince Racchele Taccalozzi (Montefranco domani) con il 53,1% contro Alessandra Cattani (Montefranco ci unisce) con il 46,9%.

A Monteleone d'Orvieto passa Angelo Larocca con il 53,8% contro il 46,2% di Piero Timitilli.

A Penna in Teverina vince Stefano Paoluzzi (Insieme per Penna) con il 68,9% contro Giorgio Alessio (Penna per voi) con il 32,1%.

A Porano si impone Marco Conticelli (Porano conta!) con il 45,9% davanti a Settimia Breccia (Lista civica per Porano) al 33% e Mirko Pacioni (Alternativa per Porano) al 21,2%.

Sangemimi vince Luciano Clementella (Cambiamo Sangemini) al 45,4%; sconfitti Stefano Giammugnai (28,7%), Fausto Proietti (15,9%) e Stefano Gregori (9,9%).

San Venanzo è sindaco Marsilio Marinelli (Coalizione di centrosinistra) con il 76,4% contro Riccardo Nucci (San Venanzo Viva)  con il 22,6%.

Stroncone vince Giuseppe Malvetani (Stroncone Riparte) con il 41,6% contro Marco serafini (37,8%), Luigi Dionisi (13,6%) e Elisabetta Corbucci (7%).