La Coppa Italia del volley resta a Perugia. I festeggiamenti dei block devils dopo la vittoria
La Coppa Italia del volley resta a Perugia. I festeggiamenti dei block devils dopo la vittoria

Bologna, 10 febbraio 2019 - La Sir Perugia si aggiudica la Coppa Italia al tie-break contro l’eterna rivale di sempre, La Lube Civitanova, davanti a quasi novemila persone (un migliaio i Sirmaniaci) al palasport di Bologna. Una vittoria arrivata dopo quais tre ore di gioco e una rimonta pazzesca. Sotto di due set di fronte a una Lube particamente perfetta, i block devils, nervosissimi e discontinui, sembravano dover soccombere di fronte agli avversari. E invece dal terzo set è iniziato il riscatto (Leòn decisivo nel dare una sterzata al match tanto quanto il palleggiatore Colaci). Non ha messo in campo la sua prestazione migliore la Sir Perugia di Bernardi in quanto a continuità di gioco, ma di sicuro ha dimostrato di essere una squadra capace di non mollare mai. I festeggiamenti finali vedono tutti: giocatori, allenatore, dirigenti e il patron Sirci consapevoli di questa forza e dei tanti trofei che un simile gruppo può portare a casa per la gioia di tutti i tifosi.

Per il secondo anno di fila Perugia dunque conquista la Coppa Italia e entra già nella “storia”. Determinante il sostegno dei Sirmaniaci che hanno continuato a tifare per i propri beniamini fino al trionfo finale. Una partita che ha messo a dura prova le coronarie dei supporter perugini la cui adrenalina si è sciolta nell’urlo liberatorio della premiata ditta Leòn & co. «Straordinari tutti» è il commento finale dello schiacciatore serbo Aleksander Aantasijevic felicissimo ma consapevole di non aver certo disputato la sua miglior partita, mentre il cubano Wilfredo Leòn, nel ritirare il premio come miglior giocatore del match si gira verso la squadra con un plateale gesto come a dire “questo va a tutti quanti...”. La festa può cominciare!

(21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13)
 

PERUGIA: Leòn 26, Atanasijevic 18, Lanza 12, Ricci 11, Podrascanin 8, De Cecco 6, Colaci (L), Della Lunga, Galassi, Seif, Piccinelli, Hoag. NE– Hoogendoorn.All. Lorenzo Bernardi

CIVITANOVA MARCHE: Sokolov 25, Juantorena 17, Leal 13, Diamantini 8, Simòn 8, Mossa De Rezende 2, Balaso (L1), Cantagalli 1, Kovar, D’Hulst. N.E. – Stankovic, Cester, Massari, Marchisio (L2). All. Ferdinando De Giorgi. Arbitri: Daniele Rapisarda (UD) ed Andrea Puecher (PD). SIR (b.s. 23, v. 12, muri 9, errori 13). LUBE (b.s. 19, v. 6, muri 11, errori 8).