Ragazza scompare nel nulla. Ventiquattro ore di terrore. Poi la telefonata e il sollievo

La giovane, poco più che maggiorenne, non aveva fatto ritorno a casa domenica. Subito avvisate le forze dell’ordine e avviata una vasta operazione per rintracciarla. Mobilitazione sui social.

Ragazza scompare nel nulla. Ventiquattro ore di terrore. Poi la telefonata e il sollievo

Ragazza scompare nel nulla. Ventiquattro ore di terrore. Poi la telefonata e il sollievo

"Ci ha chiamato pochi minuti fa, sembra tutto ok. Io e la famiglia ringraziamo di vero cuore tutte le persone che si sono prodigate nella ricerca, sul territorio ma anche solo condividendo i miei post che sono certa è stato essenziale per far si che si smuovesse qualcosa". La buona notizia arriva nel pomeriggio, intorno alle 17 di ieri, quando già da oltre 24 ore la ragazza poco più che maggiorenne non aveva fatto ritorno nella sua casa di Castiglione del Lago. Sono stati quindi informate le forze dell’ordine ed è stata avviata una vasta operazione per provare a rintracciarla. Ore di apprensione per i familiari. La mamma aveva lanciato un appello via social media per chiedere a chiunque di aiutarla, segnalando l’eventuale incontro con la figlia.

"L’ultima volta – ha scritto – è stata vista al bar in località Pucciarelli di Castiglione del Lago, tra le 17 e le 18". Un allontanamento volontario, questo era quasi certo, ma che preoccupava ancora di più la madre che descrive una situazione molto delicata, "una ragazza socievole ma con qualche difficoltà nelle relazioni. Ingenua su alcuni aspetti della vita". Si dice "affranta, mi faccio forza ma sono a pezzi – aveva scritto nel suo post – vi prego condividete questo post affinché raggiunga più persone possibili. Sono sveglia da ieri mattina e difficilmente prenderò sonno finché non avrò sue notizie grazie a tutti". E infine la telefonata è arrivata, almeno le più temibili delle conseguenze sono scongiurate, ora non resta che la famiglia si ricongiunga e la madre possa prendersi cura della ragazza.