L’US Acli festeggia il primo anno di attività e i primi duemila tesserati

L’ente di promozione sportiva aclista ha vissuto un’assemblea per condividere i futuri progetti

Arezzo, 2 novembre 2023 – L’Unione Sportiva Acli ha tagliato il doppio traguardo del primo anno di attività e dei primi duemila associati. L’ente di promozione sportiva aclista ha festeggiato questi risultati con un momento di incontro e di confronto per delineare e condividere i futuri progetti promozionali, sociali e formativi che coinvolgeranno le dodici società affiliate su tutto il territorio provinciale in rappresentanza di diverse discipline tra arti marziali, nuoto, calcio, ciclismo e pallacanestro. Il filo conduttore di ogni attività sarà la volontà di garantire un supporto all’associazionismo locale e, soprattutto, di consolidare lo sport come occasione di ricreazione, educazione, aggregazione e salute per ogni età e ogni condizione, oltre che di inclusione per le persone più esposte a rischi di emarginazione fisica e sociale.

In quest’ottica, tra i progetti più significativi da attivare nel 2024 rientra la previsione di borse di studio sportive che, promosse in fase sperimentale con alcuni istituti scolastici aretini, saranno messe a disposizione dalle società dell’US Acli per promuovere l’attività gratuita nei casi di difficoltà economiche. Il percorso abbinerà l’indicatore Isee ai risultati scolastici, istituendo uno strumento per fornire concreto sostegno agli studenti maggiormente meritevoli di nuclei familiari a basso reddito. Il futuro calendario prevede l’organizzazione di corsi di formazione e aggiornamento che, in un primo momento, saranno rivolti ai tecnici di nuoto e di karate per favorire il costante miglioramento dell’insegnamento, mentre per il mese di giugno è in cantiere l’attivazione dei primi centri estivi targati US Acli per fornire un servizio alle famiglie durante il periodo senza scuola. In parallelo, l’ente continuerà dalla propria sede operativa in via Margaritone a rivolgere attenzione alla consulenza in sostegno alle società nelle diverse pratiche burocratiche quali la tutela assicurativa e sanitaria. La prima festa provinciale dell’US Acli sarà invece prevista nel giugno del 2024 con una manifestazione di fine stagione volta a offrire momenti di gioco e di conoscenza tra bambini, ragazzi, tecnici e dirigenti delle società coinvolte dal circuito aclista. «L’assemblea - commenta Diego Ferri, presidente dell’US Acli, - ha rappresentato l’occasione per fare il punto della situazione dopo un anno di attività del nostro ente. Questo anno è stato caratterizzato da dinamismo e vitalità come testimoniato dal raggiungimento dei duemila tesserati e ha permesso di gettare solide basi per progettare un futuro dove saremo impegnati nell’affermazione del diritto allo sport per tutti e nel riconoscimento dello sport come elemento indispensabile per un nuovo welfare».