Un momento di Lucchese-Olbia
Un momento di Lucchese-Olbia

Lucca, 27 febbraio 2020 – La Lucchese non va olter il pareggio nello scontro diretto contro l’Olbia, un punto che serve di più ai sardi. Il tecnico Lopez (che prova per scaramanzia a cambiare la panchina, andando ad occupare quella vicina alla Curva Ovest) schiera la classifca formazione con il 3-5-2 con la ormai collaudata coppia offensiva Petrovic – Bianchi.

Si affrontano le due peggiori difese di questo girone con entrambe formazioni alla ricerca di punti pesanti pera la classifica. L’Olbia prova subito a fare la partita e cerca di sorprendere la retroguardia rossonera con il tandem d’attacco Cocco – Ragatzu. E proprio il numero trenta sardo al 10’ porta in vantaggio gli ospiti.

La Lucchese perde palla sulla trequarti Ragatzu ne approfitta e di sinistro con un tiro a mezz’altezza mette la sfera alle spalle di Biggeri. Olbia in vantaggio e Lucchese costretta ad inseguire in casa per la nona volta consecutiva. I rossoneri provano a reagire, ma Petrovic e Bianchi sono troppo soli in avanti ed i palloni giocabili sono davvero pochi. L’Olbia prova con i terminali offensivi e i padroni di casa cercano di rispondere, ma le idee sono poche e si va a riposo con gli ospiti in vantaggio.

Nella ripresa i rossoneri provano ad entrare con un piglio diverso e al 6’ riescono a pareggiare con una punizione dalla sinsitra di Panati, che spiazza Tornaghi che non riesce a trattenere. Primo gol per in campionato per il numero undici rossonero. La Lucchese prova a cercare il gol del raddoppio, ma le due formazioni si allungano molto e nessuno dei due riesce ad apprfittarne. E mercoledì si torna in campo peer il turno infrasettimanale contro l’Albinoleffe.

Lucchese Olbia 1 – 1

LUCCHESE (3-5-2):

Biggeri; Solcia, Panariello, Pellegrini; Panati (26’ st Maestrelli), Zennaro (46’ st Kosovan), Meucci, Nannelli, Adamoli (26’ st Benassi); Petrovic, Bianchi (46’ st Scalzi). (A disp.: Pozzer, Lo Curto, Kosovan, Dalla Bernardina, Bartolomei, Forciniti, De Vito, Galardi). All. Lopez.

OLBIA (4-3-1-2): Tornaghi; Cadili, Altare, Emerson, Arboleda (25’ st La ROsa; Pennington (25’ st Lella), Ladinetti (41’ st Ochioni), Giandonato; Biancu (35’ st Doratiotto); Cocco (26’ st Udoh), Ragatzu. (A disp.: Van Der Want, Demarcus, Marigosu, Secci, Cabras). All. Canzi.

Arbitro: Davide Moriconi di Roma 2.

Marcatori: 10’ pt Ragatzu, 6’ st Panati.

Note: angoli 2 a 1 per l’Olbia; ammoniti Meucci, Panariello e Giandonato; reupero 0’ pt e 4’ st.