La sede della Figc (Ansa)
La sede della Figc (Ansa)

Firenze, 16 aprile 2018 - L'inchiesta sulla "calciopoli" toscana arriva a una svolta dal punto di vista della giustizia sportiva. Infatti, come informa una nota della Federcalcio, "il Procuratore federale, sulla base dell'indagine portata avanti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Prato guidata dal Procuratore Capo Giuseppe Nicolosi e dopo aver condotto a termine l'attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito al Tribunale federale nazionale - Sezione disciplinare 10 club toscani e 19 persone per una serie di violazioni nel tesseramento di giovani calciatori stranieri e per il tentativo di alterare alcune partite dei campionati di Eccellenza e Promozione toscani".

Si tratta di contestazioni di vario tipo, con posizioni diversificate, che riguardano la stagione 2016/2017. Ecco il provvedimento nel dettaglio a questo link.

I club deferiti sono, a vario titolo, la Sestese, il Prato, il Firenze Ovest, l'Aglianese, il Porta Romana, il Grassina, la Bucinese, la Nuova Ac Foiano, lo Zenith Audax. Deferita anche la Fiorentina per responsabilità oggettiva in merito alle contestazioni mosse a Stefano Fiorini (all'epoca tesserato del club gigliato come preparatore atletico), fatti comunque che non riguardano la società viola. 

Oltre a Fiorini, sono stati deferiti a vario titolo altri 18 tesserati tra dirigenti, presidenti e calciatori. Ecco i loro nomi, con la relativa qualifica all'epoca dei fatti: Filippo Giusti, presidente della Sestese; Paolo Toccafondi, amministratore delegato del Prato; Alessio Vignoli, segretario ammonistrativo del Prato; Vincenzo Esposito, allenatore del Prato; Francesco Safina, istruttore del settore giovanile del Prato; Fabrizio Giusti ("all'epoca dei fatti soggetto che svolgeva attività rilevante ai sensi dell'art. 1 bis, comma 5, C.G.S. all'interno e nell'interesse della società Aglianese Calcio", si legge nel deferimento), Piero Colzi, presidente del Firenze Ovest; Niccolò Terrafino, calciatore del Firenze Ovest; Enrico Gutili, allenatore della Sestese; Massimo Colucci, presidente del Grassina; Tommaso Zepponi, co-presidente del Grassina; Matteo Castellani, calciatore della Sestese; Christian Prosperi, calciatore della Bucinese; Filippo Zacchei, calciatore del Foiano; Rossano Bastianelli; consigliere del Porta Romana; Simone Storai, consigliere di amministrazione del Prato; Giuseppe Curcio, presidente della Bucinese; Andrea Ruscio, allenatore della Bucinese.