Calcio (foto d'archivio)
Calcio (foto d'archivio)

Firenze, 19 giugno 2020 - La Serie B riparte e con lei tornano in campo le squadre toscane, oltre allo Spezia e il Perugia. La serie cadetta è un palcoscenico importante, un torneo avvincente interrotto dal lockdown da coronavirus. Adesso, con protocolli scrupolosi, distanziamenti e mascherine anche la B si riprende i riflettori.

Certo, non è semplice rispettare tutte le regole. Come quella del doppio pullman per andare in trasferta: non è possibile, come fin qui fatto, far salire la squadra su un solo mezzo. Serve il distanziamento. E, come ormai noto, le partite saranno tutte a porte chiuse. Sono dieci le giornate che ancora si devono disputare. Ma ecco il programma. 

Venerdì 19 giugno ore 17.30 (diretta Rai Due) Spezia-Empoli: si ricomincia con un derby tosco-ligure tutto da seguire. Una partita che avrà un palcoscenico importante perché trasmessa in diretta nazionale in chiaro su Rai Due. Una partita dai mille interessi di classifica. Lo Spezia è in piena zona playoff e vuole mantenere le sue posizioni. L'Empoli è poco fuori la zona playoff ma tenta la carta di rimanere in alto. 

Sabato 20 giugno ore 18 Livorno-Cittadella: il Livorno ha il dovere di provarci. E' ultimo, fanalino di coda dopo un inizio di stagione disastroso. Ma la matematica ancora non condanna la squadra del presidente Spinelli. Certo la telenovela dell'acquisto della società amaranto, per ora finita in un nulla di fatto, non aiuta. 

Sabato 20 giugno ore 18 Salernitana-Pisa: i nerazzurri possono ancora tentare la carta playoff. Contro la Salernitana, una delle belle realtà del campionato, serve ricominciare bene. Certo, la trasferta non è semplice: due pullman porteranno la squadra a Firenze, da qui la partenza in treno per Salerno. Alla stazione, altri due pullman accoglieranno il team. 

Domenica 21 giugno alle 20.30 Ascoli-Perugia: chiude il programma della prima giornata la sfida tra Ascoli e Perugia. Umbri che ripartono dalla dodicesima posizione in classifica. L'Ascoli al momento è in zona playout. Un Perugia che ritrova in panchina il "suo" Serse Cosmi, allenatore che è tornato "a casa". Finora, in questa sua nuova avventura, ha disputato nove partite senza nemmeno un pareggio.