Firenze, 10 giugno 2021 - Ci siamo, la grande attesa sta per finire: alle 18.45 con la gara del lancio del disco femminile comincia a Firenze il Golden Gala "Pietro Mennea" (terza tappa del circuito Diamond League) appuntamento dal grande contenuto tecnico che rappresenta un passaggio di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Tokyo.

image

Per la contemporaneità degli Europei di calcio, l'evento si disputa a Firenze, all'Asics Firenze Marathon Stadium - "Luigi Ridolfi" e questa è una grande occasione per il ruolo internazionale di Firenze nell'atletica leggera. Un'occasione fortemente voluta ("è una mia personale scommessa") dal presidente della Fidal, Stefano Mei.

Intanto Sebastian Coe, l'atleta britannico che a Firenze stabilì il record mondiale sugli ottocento metri, è già in città per ricevere poi stasera una serie di premi e riconoscimenti. Ha pranzato con l'assessore allo sport Cosimo Guccione. 

Sebastian Coe con Cosimo Guccione

image

Ricchissimo il programma con tanti protagonisti, vediamolo gara per gara.

Ore 18.45 - Disco femminileSi parte alle 18:45 con il lancio del disco femminile, animato dalla cubana campionessa del mondo Yaime Perez e dalla croata oro olimpico Sandra Perkovic. Come in tutti i lanci e nei salti in estensione, il nuovo regolamento prevede un format con cinque turni per tutti e poi una finale con i soli tre atleti migliori: è il turno che decreta il vincitore a prescindere dalle prestazioni ottenute in precedenza.

Ore 19.30 - Asta femminile - Duello tra la campionessa olimpica (la greca Katerina Stefanidi) e la campionessa mondiale (la russa Anzhelika Sidorova, Ana).

Ore 19.45 - Peso maschile - Occhi puntati sul bronzo olimpico Tom Walsh (Nuova Zelanda), sul campione d’Europa Michal Haratyk (Polonia) e sul fiorentino Leonardo Fabbri.

Larissa Iapichino

19.48 - Premiazione di Sebastian Coe  Il sindaco di Firenze Dario Nardella consegnerà le Chiavi della Città al presidente di World Athletics, Sebastian Coe, nella ricorrenza dei quarant’anni esatti dal record del mondo degli 800 metri che il mezzofondista britannico realizzò proprio a Firenze 1:41.73. Il presidente della Fidal Stefano Mei e il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, consegneranno a Coe un trofeo con una porzione della pista del Comunale su cui si compì l’impresa. Agnese Pini, direttrice della "Nazione", consegnerà invece al due volte campione olimpico una riproduzione della prima copia del quotidiano risalente al luglio 1859.

Ore 20 - Comincia la diretta tv su Raitre

20.03 - 400 ostacoli femminili - La protagonista più attesa è  l’olandese Femke Bol.

20.10 - Salto in alto maschileGianmarco Tamberi in pedana con il campione del mondo Mutaz Barshim (Qatar), il leader mondiale stagionale Ilya Ivanyuk (Ana), l’oro europeo indoor Maksim Nedasekau (Bielorussia). 

20.13 - 400 maschili - In gara l’argento mondiale Anthony Zambrano (Colombia), corsia 2 per Vladimir Aceti, 6 per Davide Re, 7 per Edoardo Scotti. 

20.20 - 3000 siepi maschili In pole il campione olimpico Conseslus Kipruto (Kenya), il marocchino Soufiane El Bakkali e l’etiope leader stagionale Bikila. Tadese Takele.

20.42 - 100 ostacoli - In pista la portoricana capolista mondiale 2021 Jasmine Camacho-Quinn: alla sua destra, in sesta corsia, l’azzurra Luminosa Bogliolo. 

20.50 - Salto in lungo femminile - Sfida affascinante con on l’oro mondiale Malaika Mihambo (Germania), la campionessa europea indoor Maryna Bekh-Romanchuk (Ucraina) e l’azzurra fiorentina Larissa Iapichino.

20.55 - 110 ostacoli - Da seguire soprattutto l’olimpionico giamaicano Omar McLeod e il francese campione d’Europa Pascal Martinot-Lagarde (Francia), con Paolo Dal Molin in seconda corsia.

21.05 - 1500 femminili  Grande attesa della sfida tra l’olandese campionessa del mondo Sifan Hassan, l’olimpionica Faith Kipyegon (Kenya) e la britannica Laura Muir. 

21.15 - 200 femminili - Spicca la presenza dell’oro mondiale Dina Asher-Smith, con l’ivoriana Marie-Josée Ta Lou e l’olandese Dafne Schippers.

21.23 - 5000 maschili - E' una delle gare più attese, con l’ugandese primatista del mondo Joshua Cheptegei, il norvegese Jakob Ingebrigtsen e l’azzurro Yeman Crippa. 

21.48 - 100 maschili Akani Simbine (Sudafrica) incontra l’ivoriano Arthur Cissé e lo statunitense Michael Rodgers.