Made in Sipario
Made in Sipario

«Siamo una Cooperativa Sociale di tipo B i cui soci lavoratori sono giovani adulti con disabilità intellettiva o in situazione di fragilità che lavorano fianco a fianco ogni giorno per produrre oggetti che siano acquistati perché sono belli, utili e non solo solidali». Così Stefania Piccini, presidente di Made in Sipario, presenta il progetto nato otto anni fa su iniziativa di alcuni genitori di ragazzi disabili, con l’obbiettivo di offrire ai loro figli e ad altri ragazzi come loro, un percorso formativo di crescita personale e professionale. E che adesso si è lanciato in una nuova avventura: la lavorazione della ceramica.  «Sin dall’inizio - aggiunge la Maestra d’Arte Stefania De Ninno che segue i ragazzi nel loro percorso - si è cercato di individuare le caratteristiche di ogni ragazzo, valorizzare, sviluppare e utilizzare il loro potenziale creativo e immaginativo, oltre i limiti delle loro capacità cognitive e relazionali. Così facendo, siamo riusciti a dare vita a “prodotti” originali, unici e di qualità, da poter essere immessi sul mercato, sempre più esigente e competitivo».  Dal 2013 Made in Sipario ha aperto, a fianco del suo laboratorio creativo, un punto vendita al pubblico (via degli Artisti 41, Firenze) dove gli “Artisti Speciali”, come ormai sono noti i ragazzi della cooperativa, hanno la possibilità di avere un rapporto diretto e personale con i clienti. «Qui – spiega Stefania Piccini - possono far toccare loro con mano l’originalità, la bellezza e la qualità della loro produzione ed essere finalmente visti come una reale risorsa e riconosciuti come un “valore aggiunto” per  a nostra città».  In questi anni sono state tante le evoluzioni: sono stati testati numerosi materiali e utilizzate tecniche differenti.  L’ultima novità e rappresentata dalla produzione di oggetti per la tavola in ceramica. «Abbiamo iniziato con tazze, piccole ciotole, piatti e vassoi colorati – spiegano - con decori semplici e colori brillanti ben abbinabili col resto della produzione di tovagliette e sottopentola». Un altro piccolo passo perseguendo l’autosostenibilità della cooperativa con l’obiettivo di poter assumere il maggior numero di ragazzi disabili possibile offrendo loro una concreta occasione di realizzazione personale  e di inclusione sociale.  Info: www.madeinsipario.com; pagina FB Made in Sipario