E’ stata una domenica di lavoro per l’Acn Siena, che sul terreno di gioco del Bertoni ha svolto una doppia seduta agli ordini del tecnico Alberto Gilardino. Oggi i neobianconeri effettueranno ‘solo’ un allenamento al mattino mentre da domani la squadra riprenderà al ritmo di doppie sedute quotidiane, sempre all’Acqualcalda e sempre senza spettatori. Non ci sono infatti margini per tirare il fiato: per lo staff tecnico questa...

E’ stata una domenica di lavoro per l’Acn Siena, che sul terreno di gioco del Bertoni ha svolto una doppia seduta agli ordini del tecnico Alberto Gilardino. Oggi i neobianconeri effettueranno ‘solo’ un allenamento al mattino mentre da domani la squadra riprenderà al ritmo di doppie sedute quotidiane, sempre all’Acqualcalda e sempre senza spettatori. Non ci sono infatti margini per tirare il fiato: per lo staff tecnico questa fase è molto importante, oltre che delicata, per individuare tra i presenti i giocatori adatti al progetto tecnico-tattico che Gilardino ha in mente. Se da una parte non può certo fermarsi, anche perché appena iniziato, il lavoro sul campo, dall’altra prosegue a ritmi sostenuti anche quello del ds Andrea Grammatica che ha il compito di comporre una rosa in grado di avere ambizioni di primato. Il nome dell’attaccante Loris Tortori, reduce da una doppia promozione dalla D alla C con Cesena prima e Foggia poi (anche se nel caso dei ‘satanelli’ pugliesi si è trattato di un verdetto extra campo) resta valido e andrebbe a puntellare un reparto che sicuramente ha bisogno di alternative di livello ed esperienza anche nel ruolo di esterno o seconda punta dopo aver riempito la casella del centravanti titolare con Marco Guidone. La settimana che inizia oggi dovrà essere utile alla società per aggiungere innesti di qualità in ogni settore, indipendentemente dall’età visto mancano alternative in tutti i reparti sia in termini di under che di giocatori esperti. Se tutto sarà confermato e la D partirà domenica 27 settembre (come la C) a mister Gilardino andrà dato almeno qualche giorno di tempo per amalgamare una squadra completamente nuova e nettamente in ritardo in termini di preparazione atletica rispetto a tutte le altre per i noti motivi. La sensazione è che quindi diversi giocatori possano aggiungersi nelle prossime ore al gruppo che si allena al Bertoni. Tra questi potrebbe non esserci il difensore Andrea Esposito: il centrale leccese, reduce da una stagione al Catania, non ha ancora trovato l’accordo con la società e il club potrebbe virare sul altri obiettivi se l’affare non si sbloccasse in tempi rapidi.

Guido De Leo