Per la Chiantigiana c’è la Nuova Foiano E’ la chiamata finale

Cercare il successo con la Nuova Foiano per tenere a distanza il pericolo della forbice (e quindi della mancata ammissione ai play-out, ultimo appiglio per la conquista della salvezza). La Chiantigiana è attesa domani alle 15 da un confronto casalingo cruciale, nel terzultimo turno del campionato di Eccellenza Toscana girone B. Un confronto praticamente privo di appello. L’appuntamento in calendario giunge al termine di una settimana movimentata, quasi da thriller, in senso sportivo, per gli appassionati del sodalizio di Gaiole in Chianti. La sconfitta di Pontassieve, 3-1, altro verdetto avverso maturato in circostanze particolari, ha portato la dirigenza gaiolese a decidere per l’esonero del tecnico Antonio Cioffi, subentrato al timone nei mesi scorsi e capace, anche nelle difficoltà, di restituire speranza ai colori costretti a misurarsi con un inizio di torneo dagli esiti tutt’altro che incoraggianti. Nei giorni scorsi una scelta complessa, proprio durante il conto alla rovescia dei 270 minuti conclusivi e nel corso della preparazione a un match alquanto delicato. Ora la formazione sta vivendo una sorta di fase di autogestione. Non un vero e proprio avvicendamento, perché sarà il capitano Filippo Ceccatelli a impegnarsi anche nelle funzioni di mister. Una guida collettiva, con il centrocampista che detiene adesso i poteri decisionali dal profilo tecnico, sulla base delle opzioni della società in questo periodo nel quale si determinano gli scenari per il futuro e per la categoria di appartenenza della Chiantigiana. A Gaiole arriva dunque la Nuova Foiano, chiamata a sua volta ad allontanarsi dei rischi della graduatoria. La direzione di gara è affidata a Samuele Guiducci di Firenze. Assistenti, Michele Poneti di Firenze e Giuseppe Alessio Lumetta di Piombino.