Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Il dg Trabucchi: "Rebus su Padalino Confermati nel Siena Guberti e Lanni"

A tenere banco in casa Robur è in queste ore il possibile ingresso in società di un nuovo partner. Ci sarebbero investitori interessati a entrare nel club bianconero, rilevando parte delle quote e qualcosa di più si dovrebbe sapere tra qualche giorno, all’inizio della prossima settimana. Se l’offerta sarà congrua, allora il ‘matrimonio’ si potrebbe anche fare.

Sull’argomento il direttore generale del Siena Marco Trabucchi (foto), ospite del Siena Club Enrico Chiesa in occasione della consegna del XIII Premio De Luca a Ivan Lanni, Stefano Guberti e Nicola Natili, non ha rilasciato dichiarazioni. Ma di futuro ha comunque parlato, pur soffermandosi principalmente sugli aspetti sportivi, sottintendendo, quindi, che la Robur sta lavorando per il futuro. "Penso e spero di incontrare a breve la proprietà – ha affermato Trabucchi –, per vari e validi motivi non ci siamo ancora potuti vedere. Non credevo che una realtà di serie C riservasse così tante sorprese e aspetti inattesi nel quotidiano, nel bene e nel male. Il primo passo da compiere per iniziare il lavoro di rafforzamento della squadra è ovviamente la scelta dell’allenatore. Su Pasquale Padalino c’è un punto interrogativo".

Nessun punto interrogativo, invece, su Lanni e Guberti. "Ivan ci ha consentito di andare in vacanza alla fine del campionato regolare e capite cosa voglia dire (ha evitato i play out, ndr) – le parole del dg bianconero –. Lo ringrazio e se per Padalino il coro ‘Resta con noi’ era giustificato, per lui non lo è: ha un contratto e starà ancora con noi e chissà che non rimanga anche più a lungo".

"Anche Stefano non posso che ringraziarlo per tutto quello che ha fatto in questi due anni – ha proseguito –, anche a nome della proprietà. Nei momenti più complicati è stato un vero leader dello spogliatoio. Abbiamo già parlato e la nostra volontà è che continui a far parte del progetto Siena anche in un’altra veste". Il discorso è poi caduto sulla questione stadio. "Al di là del fatto che il Franchi sia unico, capace di entrarti dentro con tutti i suoi pregi e i suoi difetti e io di impianti ne ho visti tanti – ha chiuso Trabucchi –, l’importante è che i lavori siano iniziati e che il club mantenga gli impegni presi con il Comune. Poi non so a che punto saranno arrivati i lavori a metà settembre. Come mi immagino il Siena proprio a metà settembre? Con sei punti in classifica…".

Angela Gorellini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?