Il tecnico del Siena Mignani
Il tecnico del Siena Mignani

Arezzo, 3 febbraio 2019 - Il derby delle emozioni a non finire. Quello che resterà per molti anni nella mente dei tifosi bianconeri, specie quelli presenti al Comunale di Arezzo. Il Siena strappa un pari, il secondo 3-3 di fila dopo quello di Pontedera, nonostante al 40’ del secondo tempo fosse sotto di 3 reti e in balia dell’avversario. Andando con ordine, nel primo tempo partono bene i padroni di casa, pericolosi già al 2’ con Brunori.

Per il Siena con il bomber Gliozzi che tutto solo si fa ipnotizzare da Pelagotti sparando addosso al portiere di casa un potente diagonale destro. Il servizio era di Vassallo. Al 21’ l’Arezzo passa approfittando di un clamoroso svarione di D’Ambrosio che regala, con un disimpegno molle, la palla buona a Serrotti: 1-0.

La risposta senese è nel destro di Arrigoni (24’) fuori di un niente. Il derby si mette malissimo nove minuti dopo quando Sala serve Cutolo che scatta sul filo del fuorigioco (scatenando poi le proteste bianconere che costano il giallo a Vassallo) e insacca con un dolcissimo pallonetto. Il Siena, pur senza demeritate si ritrovato sotto 2-0.

Nel secondo tempo entrano prima Aramu e poi Guberti per un Siena a trazione anteriore che però più che creare apre il fianco ai contropiedi amaranto.

Il 3-0 arriva con Rolando (che aveva appena preso il posto di Cutolo) dopo un palla recuperata da Sala su Di Livio. Per il Siena sembra buio pesto. Da quel momento però i bianconeri iniziano a fare gioco e sfiorano il gol con Fabbro prima e Aramu poi. Nel secondo caso è bravissimo Pelagotti. Il gol della Robur arriva al 40’ su rigore, con Guberti (mano di Remedi), 3-1.

Passano pochi istanti e la scena si ripete, stavolta per un intervento di Salifu su Aramu. Guberti segna il gol della speranza. In pieno recupero arriva il 3-3: cross di Pedrelli, Cianci è anticipato ma in spaccata la prende Arrigoni per una clamorosa rimonta. Per la Robur una reazione da squadra vera, ma la fase difensiva resta, profondamente, da registrare.

Il tabellino

Arezzo-Siena 3-3

AREZZO: Pelagotti, Buglio (25’st Remedi), Pelagatti, Foglia (36’st Benucci), Brunori (36’st Butic), Cutolo (18’st Rolando), Serrotti, Luciani, Salifu, Pinto, Sala. All. Dal Canto. A disp. Bertozzi, Zappella, Sereni, Basit, Persano, Burzigotti, Borghini, Belloni. 

ROBUR SIENA: Contini; Pedrelli, D’Ambrosio, Rossi, Zanon; Bulevardi, Arrigoni, Vassallo (1’st Aramu); Di Livio (29’st Cesarini), Fabbro (29’st Cianci), Gliozzi (13’st Guberti). All. Mignani. A disp. Melgrati, Varga, Romagnoli, Gerli, Sbrissa, Esposito, Imperiale, Chiossi. 

Arbitro: Ivan Robilotta (Sala Consilina). Assistenti: Giuseppe Mansi (Nocera Inferiore) e Giuliano Parrella (Battipaglia). 

Marcatori: 21’pt Serrotti, 33’pt Cutolo, 20’st Rolando, 40’st e 45’st Guberti (rig.), 47’st Arrigoni

Ammoniti: Brunori