Sport e beneficenza, torna anche quest'anno la "Da Porto a Porto"

La settima edizione della "Da Porto a Porto - ATTorno all'Argentario", la manifestazione di beneficenza che ha consentito di devolvere oltre 300mila euro all'Associazione Tumori Toscana, si terrà il prossimo agosto

L'ideatore Lorenzo Massai (al centro) in una delle ultime edizioni della manifestazione

L'ideatore Lorenzo Massai (al centro) in una delle ultime edizioni della manifestazione

Prato, 3 maggio 2024 - Una manifestazione che nelle varie edizioni svoltesi dal 2018 in poi ha consentito di raccogliere complessivamente oltre 300mila euro, per una cifra devoluta all'Associazione Tumori Toscana nell'ottica dell'assistenza domiciliare ai pazienti oncologici. E che è pronta a tornare per la settima volta: l'edizione 2024 della “Da Porto a Porto – ATTorno all'Argentario” si terrà il prossimo 5 agosto. Questi gli ultimi sviluppi dell'iniziativa ideata dal sessantatreenne pratese Lorenzo Massai, nuotatore della Polisportiva Amatori Prato nonché consigliere dell'ATT. La nuotata di beneficenza sarà organizzata come di consueto dalla PaP insieme alle realtà associative ed istituzionali dell'Argentario. E come al solito, i nuotatori che prenderanno parte all'evento nuoteranno (individualmente o in staffetta) i poco più di 22 km che separano Porto Ercole da Porto Santo Stefano. Furono circa sessanta gli atleti a cimentarsi nel 2023 in un'impresa che in passato ha visto nuotare anche ex-assi del nuoto internazionale. E anche quest'anno è già stato annunciato un primo “supporter d'eccezione”: si tratta di Dino Schorn, ex-Nazionale di nuoto di fondo. Le iscrizioni si sono aperte lo scorso 1 maggio ed è già possibile compilare il modulo d'iscrizione sul sito web della Da Porto a Porto (www.daportoaporto.it). Il conto alla rovescia può quindi cominciare.

G.F.