Ruba in un supermercato poi aggredisce a calci e pugni il vigilante. Arrestato un 27enne

La polizia ha sedato la lite e fermato l’aggressore accusato di rapina impropria

Polizia in azione (repertorio)

La Volante è intervenuta inizialmente per la segnalazione di "una lite", perché i due discutevano. Chiarito l’accaduto hanno arrestato il giovane

Prato, 22 febbraio 2024 – Ha rubato della merce in un supermercato e aggredito il vigilante che ha tentato di fermarlo. E’ accaduto a Prato, in via Erbosa. Ma il litigio con calci e pugni fra i due uomini non è sfuggito all’equipaggio della squadra volante della questura di Prato, che transitava lì proprio in quel momento.

Gli agenti hanno sedato la colluttazione e, dopo aver identificato gli uomini, uno di questi, addetto alla sicurezza dell'esercizio commerciale, ha riferito che l'altro, mentre era all'interno del supermercato, ha nascosto nella giacca della merce oltrepassando la cassa senza pagare. Per questo motivo il vigilante ha chiesto all'uomo di riconsegnare quanto sottratto. Il 27enne, arrestato per rapina impropria, ha iniziato a minacciare la guardia verbalmente per poi colpirlo al volto con un pugno e sferrando alcuni calci.

Nonostante la presenza degli agenti l'uomo, magrebino, senza fissa dimora, ha continuato nella sua condotta aggressiva e violenta, spiegano gli investigatori in una nota, venendo definitivamente bloccato dagli operatori e successivamente trovato in possesso nella giacca della merce rubata che è stata poi consegnata al titolare del supermercato. Il 27enne è stato accompagnato in questura per gli atti di rito. Arrestato e associato alla casa circondariale La Dogaia in attesa delle determinazioni dell'autorità giudiziaria.