Accoglienza a Vernio 50 amici da Jettingen

Un gruppo di studenti della città tedesca gemellata ha trascorso la giornata tra giochi, sport e musei.

Accoglienza a Vernio 50 amici da Jettingen

Accoglienza a Vernio 50 amici da Jettingen

Giochi sportivi organizzati con gli atleti della pallavolo e con i calciatori, poi viste ai musei e all’arte della zona. Ecco il programma che ha salutato, a Vernio, i ragazzi di Jettingen.

Si tratta di cinquanta studenti della cittadina gemellata con Vernio da 22 anni, arrivati in Vallata e accolti dalla neosindaca Maria Lucarini, che è stata proclamata prima cittadina del Comune dell’alta Valbisenzio appena lunedì scorso, dopo la tornata elettorale dell’8-9 giugno. I giovani tedeschi che vivono nella cittadina "sorella" di Vernio hanno passato un’intera giornata fra musei e divertimento. Jettingen e Vernio hanno festeggiato il 20° anniversario del loro gemellaggio nel 2022.

Il gruppo, una cinquantina di studenti dai 14 ai 17 anni in gita scolastica con i loro professori, è arrivato nella mattinata di ieri e come prima tappa ha visitato l’Oratorio di San Niccolò accompagnato dalla sindaca. Poi hanno visitato la mostra permanente della Linea Gotica con i cimeli risalenti alla Seconda guerra mondiale e il museo Mumat.

Successivamente al pranzo si sono spostati a Carmignanello per giocare con la squadra del Volley Vernio e al campo del Ciorniolo con la squadra di calcio dell’Impavida. Durante questa giornata gli adolescenti hanno fraternizzato con i coetanei della provincia di Prato.

"Il Volley Vernio e l’Impavida hanno infatti organizzato sia giochi che partite e i ragazzi hanno socializzato tra loro conversando in inglese e scambiandosi i numeri di telefono. È anche così che si costruisce il dialogo in Europa, le giovani generazioni sono la chiave per il futuro", commenta Maria Lucarini.