Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

"Etrusca, momenti indimenticabili Siamo carichi a mille per i play-off"

Il presidente Alberto Parrini: "Non era una squadra costruita per vincere il campionato"

Il capitano dell’Etrusca Alberto Benites, uno dei protagonisti della stagione, in azione domenica a Fontevivo
Il capitano dell’Etrusca Alberto Benites, uno dei protagonisti della stagione, in azione domenica a Fontevivo
Il capitano dell’Etrusca Alberto Benites, uno dei protagonisti della stagione, in azione domenica a Fontevivo

"Una giornata indimenticabile, avremmo tanta voglia di ringraziare questi ragazzi ma ancora non gli diciamo nulla, sono già carichi a mille per i playoff". Non nasconde la sua soddisfazione per aver chiuso la regular season al primo posto del girone A di serie B il presidente dell’Etrusca La Patrie San Miniato, Alberto Parrini. Un traguardo per la società di San Miniato mai raggiunto nei 72 anni di attività. Quello di domenica sera, con la vittoria al Fontevivo dei biancorossi su Vigevano, che alla vigilia era a parimerito dell’Etrusca al primo posto, è stato un risultato inimmaginabile. Impensabile la scorsa estate quando ci fu il cambio di guida tecnica dopo sette anni e incredibile se si pensa che fino a sette anni fa l’Etrusca non aveva mai disputato un campionato di serie B. E che fino a otto anni fa non aveva mai disputato un campionato nazionale.

"Questa non era una squadra costruita per vincere il campionato – le parole di Parrini del giorno dopo –. Eppure chi è appassionato di basket l’altra sera ha visto un gioco di grande livello, una difesa impeccabile, una sincronia attraverso la quale si intravedono i dettagli del lavoro svolto tutto l’anno. Nonostante le difficoltà e gli infortuni anche gravi che sono capitati durante la stagione la squadra ha saputo ricompattarsi e tutti i giocatori hanno sempre dato il massimo, basti pensare che durante il campionato sono stati registrati ben 6 diversi miglior realizzatori. Ci sono state delle sconfitte, ma mai due di fila, a dimostrazione di un gruppo che è sempre riuscito a reagire alle difficoltà". Un percorso che parte da lontano e che ha visto l’Etrusca esordire e poi affermarsi sempre di più nel campionato di serie B. "In questi 7-8 anni abbiamo sempre fatto grandi campionati – prosegue – uno meglio dell’altro. Ci ha fermato solo il Covid con un campionato fermato a 5 giornate dalla fine e un altro giocato a porte chiuse. Vedere il palazzetto strapieno ci ha riempito d’orgoglio". Domenica sera, nell’intervallo, sono stati premiati dal sindaco Simone Giglioli, gli Under 15 di coach Tommy Regoli, formazione che si è laureata campione toscana Eccellenza. "Anche questo un obiettivo non scontato – dice il primo tifoso –. Un traguardo inatteso seppur voluto e ben costruito. Credo che questi ragazzi abbiano saputo imparare dai ragazzi della Prima squadra che gli sono stati da esempio e questa per noi, società di paese che crede molto nel settore giovanile, è la cosa più importante". E adesso sotto con i playoff. Domenica prossima arriva al Fontevivo la Pontoni Falconstar Monfalcone. La favola Etrusca continua.

Luca Bongianni

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?