Il Teatro del Cielo e il film di Bisio. Proiezione speciale per le scuole

Il Dramma Popolare di San Miniato ha proiettato il film "L'ultima volta che siamo stati bambini" per far riflettere gli studenti sul valore della memoria e sulla devastazione della guerra. La Fondazione Dramma Popolare continuerà a coinvolgere i giovani nel teatro, aprendo le porte alle scuole del territorio.

Il Teatro del Cielo e il film di Bisio. Proiezione speciale per le scuole
Il Teatro del Cielo e il film di Bisio. Proiezione speciale per le scuole

Un film per riflettere sul valore della memoria. Il Dramma Popolare di San Miniato – guidato da Marzio Gabbanini – ha riunito gli alunni e le alunne degli istituti superiori di San Miniato – Itc Cattaneo e liceo Marconi – per vedere "L’ultima volta che siamo stati bambini" di Claudio Bisio. Un film, recentissimo, e che ha scelto anche giorni carichi di significato per uscire nelle sale: il 12 ottobre scorso, pochi giorni prima dell’anniversario del rastrellamento del ghetto di Roma, perché la vicenda, che il film decide di ripercorrere attraverso lo sguardo innocente e inconsapevole dei bambini, parte proprio da lì.

Siamo a Roma nel 1943: quattro bambini giocano a fare la guerra tra i vicoli della città occupata, noncuranti dei bombardamenti e della distruzione che fa da cornice alle loro giornate. Nei lunghi pomeriggi in cortile i quattro vivono sulla loro pelle le conseguenze del conflitto. Un racconto universale, profondo, disseminato di insidie e ricolmo di tenerezza. Un viaggio nella consapevolezza per tutti, per i bambini che giorno dopo giorno diventano grandi, per gli adulti che soffrendo si rendono conto di quanto la guerra stia facendo morire un intero paese.

La Fondazione Dramma Popolare è tornata dunque ad incontrare i giovani, per parlare, proprio come fa il Teatro del Cielo alle loro coscienze. E le porte del Dramma, anche per la prossima Festa del Teatro – il programma è in costruzione in questi giorni – restano aperte: il presidente Marzio Gabbanini ha annunciato che la Fondazione ospiterà gli studenti delle scuole del territorio alla prova generale che sarà aperta proprio per loro. Un momento per riflettere ancora su quello che sarà il tema del 2024 e che ancora non è stato svelato.