Due cavalli del centro di recupero di Tignano, Volterra (Pisa)
Due cavalli del centro di recupero di Tignano, Volterra (Pisa)

Volterra (Pisa), 18 ottobre 2019 - Altri due cavalli sono stati trovati morti a Volterra (Pisa), nel centro di recupero gestito dall'associazione Italian horse protection (Ihp) dove ne morirono nove nei mesi scorsi. Lo ha rivelato l'associazione stessa precisando che il primo decesso è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri e il secondo oggi.

«Entrambi i cavalli - spiega Ihp in una nota - erano in buone condizioni di salute e appartenevano allo stesso branco. Sono stati trovati al pascolo, in due diversi punti lontani tra loro. Gli animali sono stati trasportati a Livorno, dove i veterinari dell'Istituto zooprofilattico sperimentale eseguiranno l'autopsia prima dello smaltimento».

All'inizio dell'anno erano state 9 le morti improvvise rimaste senza spiegazione. Su un decimo decesso, l'associazione chiese all'istituto di eseguire una serie di analisi i cui risultati sono stati consegnati nei giorni scorsi.

«È stato escluso - afferma il presidente di Ihp, Sonny Richichi - che la morte dei 9 cavalli fosse riconducibile ad avvelenamento. Ad oggi non ci sono spiegazioni. La tutela dei cavalli è e resta la nostra priorità e malgrado tutti gli sforzi fatti per proteggerli, abbiamo bisogno di aiuto concreto, di indagini approfondite e celeri e di risposte chiare per porre fine a questa strage. Rinnoviamo l'appello a tutte le istituzioni affinché ci supportino nella ricerca delle cause. Non possiamo accettare che anche queste ultime due morti restino senza risposta».