Straordinaria Pistoia: ko pure Napoli. Al PalaCarrara è Della Rosa show

Pur senza Varnado, i biancorossi conquistano altri due punti pesanti contro la capolista. PalaCarrara in delirio

Straordinaria Pistoia: ko pure Napoli. Al PalaCarrara è Della Rosa show
Straordinaria Pistoia: ko pure Napoli. Al PalaCarrara è Della Rosa show

PISTOIA

81

NAPOLI

76

ESTRA PISTOIA Moore 20, Willis 18, Wheatle 2, Hawkins 11, Ogbeide 14, Della Rosa 10, Saccaggi 2, Del Chiaro 4, Metsla ne, Dembelè ne, Cemmi ne, Stoch ne. All. Brienza.

GEVI NAPOLI Pullen 12, Zubcic 12, Ennis 10, Jaworski 4, De Nicolao, Owens 19, Sokolowski 7, Lever 12, Mabor, Ebeling, Bamba ne. All Milicic.

ARBITRI Giovannetti, Bettini, Marziali.

NOTE Parziali: 19-21; 39-40; 53-58. Note: tiri da due Pistoia 2130, Napoli 2037. Tiri da tre Pistoia 931, Napoli 727. Tiri liberi Pistoia 1217, Napoli 1522.

BASKET

Applausi, convinti, scroscianti, da spellarsi le mani. Questa gruppo merita questo e anche di più perché dopo l’impresa di Milano, l’Estra ne ha compiuta un’altra battendo Napoli. Una gara dalle dalle mille emozioni con Pistoia, già senza Varnado, che si è trovata a fare i conti con l’infortunio occorso a Hawkins dopo 4 minuti dall’inizio del terzo quarto. E lì la squadra si è compattata, ha cambiato marcia e ha operato la spallata decisiva. Partita bella, intensa, tatticamente da palati fini. Napoli gioca una pallacanestro di grande solidità e con tante, tantissime soluzioni sia difensive che offensive. Milicic è bravissimo nel mischiare le carte ma Brienza non è da meno e Pistoia pur soffrendo per l’assenza di Varnado riesce a ribattere colpo su colpo. Il risultato è una gara che va via punto a punto senza che nessuna delle due squadre riesca a metterci le mani sopra. Ribaltamenti di fronte continui, sorpassi e contro sorpassi ma soprattutto difese che concedono poco o niente.

Il punteggio dei primi due quarti è piuttosto eloquente: 39-40. Il copione non cambia neppure nel terzo quarto almeno per i primi minuti con le due squadre che se ne vanno insieme fino al 4 minuto quando Hawkins ricade male dopo un rimbalzo e si tocca subito la caviglia. Il PalaCarrara è con il fiato sospeso, ma per fortuna si tratta solo di uno spavento. Uno strappo significativo arriva nei minuti finali quando viene fischiato un fallo a Saccaggi che si arrabbia e prende tecnico. Napoli ne approfitta e va sul più 8, ma sulla sirena Della Rosa mette la tripla che riavvicina Pistoia (53-58). Il capitano si esalta e nell’ultimo periodo si carica la squadra sulle spalle a suon di triple e assist e il match assume tutto un altro aspetto. Napoli accusa la garra dei biancorossi che chiudono il bandone in difesa e in attacco segnano con precisione. Pistoia viaggia sulle ali dell’entusiasmo e la Gevi viene travolta da questa grande energia. L’Estra arriva al più 10 (73-63) a 3 minuti dalla fine. Napoli prova il colpo di coda e nel finale ritrova il tiro dalla lunga distanza ma Pistoia non molla, figuriamoci, e mette in banca altri due punti pesanti come macigni.

Maurizio Innocenti